Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaServizi › Degrado nella biblioteca Pigliaru tra infiltrazioni e disagi
Mariangela Pala 25 febbraio 2018
A denunciare lo stato di incuria della biblioteca Pigliaru è il consigliere comunale del Pd Massimo Cossu che ricorda come lo stato di degrado sia stato più volte segnalato e confermato dagli stessi vigili del fuoco
Degrado nella biblioteca Pigliaru tra infiltrazioni e disagi


PORTO TORRES - «Da sempre considerata un' eccellenza del Comune di Porto Torres, la nostra biblioteca comunale non sta attraversando certamente un buon momento. Vedere distribuiti su tutto il pavimento della biblioteca comunale secchi per la raccolta delle infiltrazioni dell'acqua piovana e macchie di umidità sulle pareti che fanno presupporre che anche i libri possano essere stati intaccati e rovinati è cosa a dir poco deplorevole». A denunciare lo stato di incuria della biblioteca Pigliaru è il consigliere comunale del Pd Massimo Cossu che ricorda come lo stato di degrado sia stato più volte segnalato e confermato dagli stessi vigili del fuoco.

«Eppure - aggiunge - nessun intervento è stato portato a termine da questa amministrazione comunale». I lavori di impermealizzazione della terrazza di copertura sono stati affidati da qualche mese alla ditta Sassu di Quartu Sant’Elena per un importo complessivo di 21mila euro ma quei lavori ancora non sono partiti.

Sarebbe necessario un intervento risolutivo che metta fine al cronico problema di infiltrazioni d’acqua dalla copertura e permetta all’utenza di usufruire di tutti gli spazi presenti all’interno della struttura. «Forse l’amministrazione è spaventata dalla parola cultura? Invito con forza, dunque, il sindaco e l'assessore competente a darsi una mossa, onde evitare che - conclude Cossu - anche la nostra gloriosa biblioteca venga fatta sprofondare nel degrado assoluto in cui è stata fatta precipitare la nostra città».
17/9/2018
In fase di avvio la distribuzione dei kit e dei calendari. Saranno “rottamate” le isole ecologiche
© 2000-2018 Mediatica sas