Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaOpere › Open fiber: proseguono i lavori a Sassari
Red 26 febbraio 2018
Nei prossimi giorni, un nuovo cantiere per il cablaggio per la banda ultralarga sarà aperto in Via dei Mille, tra Via Muroni e Via Principessa Maria
Open fiber: proseguono i lavori a Sassari


SASSARI - Continuano i lavori di Open fiber di cablaggio per la banda ultralarga. Nei prossimi giorni, un nuovo cantiere sarà aperto in Via dei Mille, tra Via Muroni e Via Principessa Maria. Anche in questo caso, l'azienda utilizzerà le tecniche della “minitrincea” e “trincea tradizionale”, modalità innovative e sostenibili a basso impatto ambientale, che permettono di lavorare mantenendo sempre il traffico aperto e riducendo al minimo i disagi.

Già alcuni giorni prima, i cartelli stradali indicano le zone di divieto di fermata. Come sempre, in una prima fase, l'azienda compirà tutti i rilievi necessari per scegliere la metodologia migliore ed in un secondo momento sarà aperto il cantiere, il tempo necessario per il cablaggio. Le vie Marras, Campus, Gorizia, degli Astronauti, Prunizzedda, Dalmazia, Ciusa, Alivia e Dau si trovano in questa seconda fase e, salvo contrattempi, le operazioni dovrebbero iniziare in questi giorni. I lavori sono coordinati con quelli comunali già avviati per il rifacimento di strade e marciapiedi. Open fiber si occuperà anche del ripristino dell'asfalto.

L’azienda ha siglato con il Comune di Sassari una convenzione per la realizzazione di una rete interamente in fibra ottica, che permette di navigare con una connessione ultraveloce (fino ad un Gigabit al secondo). Il piano dell’azienda prevede il cablaggio di oltre 44mila unità immobiliari (tra famiglie ed imprese) entro diciotto mesi dall’avvio dei lavori. In totale, saranno posati circa 26mila chilometri di fibra, con un investimento complessivo a partire da 15milioni di euro. Per completare i lavori, gli operai di Open fiber potrebbero chiedere di entrare negli atri dei palazzi. Saranno riconoscibili da un tesserino e, nei giorni precedenti, la stessa azienda lascerà un avviso nei portoni.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas