Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaCronaca › Antibracconaggio in azione nel Cagliaritano
Red 26 febbraio 2018
Gli uomini del Corpo forestale sono intervenuti a Molentargius e nella zona dei Sette fratelli. Prosegue il contrasto alla vendita della selvaggina a 200euro al chilogrammo
Antibracconaggio in azione nel Cagliaritano


CAGLIARI - Mettono in commercio volatili, spesso congelati, a 200euro al chilogrammo. Circa 80-100euro per otto uccelli, la cui parte edibile complessiva pesa meno di 400grammi, considerata la media di 70grammi di peso per un tordo vivo: questo il prezzo di vendita deciso dai bracconieri a danno dei consumatori o perché si tratta di animali surgelati e non freschi o perché storni privati di becco e zampe che vengono spacciati per tordi. Un'attività illecita contrastata dagli agenti del Corpo forestale e di vigilanza ambientale, intervenuti in questi giorni coordinati dall'Ispettorato di Cagliari in due diverse operazioni nell’ambito piano antibracconaggio 2018.

Due gli uomini sorpresi nella zona dei Sette fratelli. Il personale della Stazione di Muravera ha colto in flagranza di reato un 50enne di Burcei mentre esercitava l'uccellagione in località Su Accu'e Gattus. Durante le operazioni di controllo e le perquisizioni, i forestali hanno trovato e sequestrato diversi volatili fra tordi e pettirossi, già spennati, congelati e pronti alla commercializzazione al mercato nero. Sono state trovate diverse trappole, alcune delle quali già posizionate in campagna. Invece, un agricoltore di Maracalagonis è stato sorpreso dal personale della Stazione di Campu Omu in flagranza del reato di uccellagione a Sinnai, in località Barisoni. Aveva con se un merlo e sono state trovate e sequestrate quarantotto trappole a scatto e nove a bacchetta. Con la perquisizione domiciliare, sono state trovate alcune munizioni da caccia detenute illegalmente. A Molentargius, un drone ha supportato la ricognizione degli agenti della Stazione forestale di Cagliari, con la collaborazione della Lipu. La visione dall’alto ha consentito di individuare le postazioni utilizzate da bracconieri per catturare gli storni. Sono state recuperate due reti della grandezza di 30x5metri l'una e la relativa palizzata che le manteneva in verticale per la cattura di volatili. Inoltre, è stata sequestrata una barca, un coppo ed alcuni sacchi usati per annegare le prede. Nel corso dell’operazione, è stato recuperato un raro esemplare di pollo sultano, morto dopo essere stato intrappolato nelle reti.

Oltre all’elevato prezzo di vendita, il Corpo forestale sottolinea la mancanza di rispetto per l’ambiente e per le condizioni d’igiene. Infatti, il materiale trovato lascia poche perplessità circa la natura professionale dell'attività di bracconaggio, alimentata dal consumo al mercato nero delle cosiddette “tacculas”, cioè di un quantitativo di otto uccelli già cucinati e messo in vendita. Durante le perquisizioni, il personale del Corpo forestale prende ordinariamente atto delle pessime condizioni igieniche dei locali e dell’attrezzatura. Grave il danno per la sopravvivenza delle specie che sono minacciate dalle trappole che catturano, in modo assolutamente non selettivo, qualsiasi specie di avifauna: dai rapaci stanziali alle specie migratorie. Inoltre, i metodi di cattura sono crudeli ed offensivi per la sensibilità verso gli animali. Il Corpo forestale rinnova l’appello a segnalare al numero 1515 chi vende “tacculas” e ricorda che acquistarle significa perpetuare il bracconaggio.

Nella foto: una delle trappole
20:02
Sul posto i vigili del fuoco e due ambulanze del 118. I due sfortunati signori erano seduti su una panchina del Parco Manno di Alghero. Alcune escoriazioni e una brutta botta il bilancio dell'incredibile incidente
9:40 video
Le immagini del luogo dove è avvenuto l´incidente. Sul posto i giardinieri comunali e l´assessore al Verde Mario Nonne che parla di vicenda assurda e sfortunata e assicura il massimo impegno perchè tutti gli spazi pubblici risultino più sicuri possibile
12:06
Nell’ambito dell’azione a tutela della spesa pubblica, le Fiamme gialle di Cagliari hanno individuato un cagliaritano, che ha indebitamente usufruito di sovvenzioni statali nel settore sanitario
11:07
I militari, nei quotidiani controlli del territorio, hanno scovato l’uomo a sistemare dei tipici cavi d’acciaio a nodo scorsoio ad una staccionata di un recinto con lo scopo di acciuffare nella notte qualche ungulato
10:08
Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme gialle di Sanluri hanno concluso un controllo fiscale nei confronti di un privato cittadino, proprietario di un immobile ubicato in un Comune della Trexenta, concesso in locazione
8:11
I Carabinieri della locale Stazione, dopo una mirata attività d’indagine, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica del Tribunale di Lanusei quattro persone della provincia di Pescara, già noti alle Forze dell´ordine, per truffa aggravata in concorso e sostituzione di persona
21:04
Prosegue, senza sosta, l’attività della Guardia di finanza di Cagliari a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri e contraffatti. I Baschi verdi della seconda Compagnia di Cagliari hanno sottoposto a sequestro 23.820 articoli
16/3/2019
I Carabinieri della Compagnia di Sassari hanno denunciato in stato di libertà un 39enne, contestandogli i reati di possesso di segni distintivi contraffatti ed usurpazione di titoli o di onori
16/3/2019
Le Fiamme gialle della seconda Compagnia di Cagliari hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una cooperativa, con sede nell’hinterland del capoluogo regionale, operante nel campo delle pulizie, che ha omesso di presentare la dichiarazione fiscale ai fini delle imposte dirette per i periodi d’imposta dal 2014 al 2015
7:13
I militari del Nucleo di Polizia Economico-finanziaria-Sezione Diritti di proprietà intellettuale ed industriale e dei Baschi verdi della seconda Compagnia hanno sottoposto a sequestro, rispettivamente, 32.929 articoli, trovati in un punto vendita del capoluogo regionale ed altri 234 in uno di Quartu Sant’Elena
16/3/2019
Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato ha deferito all’Autorità giudiziaria, in stato di libertà, nove persone resesi responsabili del reato di riciclaggio. Le indagini, condotte dai poliziotti del locale Commissariato di Pubblica sicurezza, hanno avuto inizio nel dicembre 2018, quando una pensionata denunciò di aver subito, alcuni giorni prima, una rapina nella sua abitazione da parte di due persone mascherate
16/3/2019
Gli investigatori non escludono che il commando che ha agito nel novembre 2018 sia lo stesso che ha operato, con analoghe modalità esecutive, il 5 febbraio ad Oliena dove è stata perpetrata analoga rapina ai danni dello stesso furgone ed autista dei Monopoli di Stato
15/3/2019
Nell’ambito dei controlli disposti dal Comando provinciale di Sassari nel settore della tutela dell’ambiente, i finanzieri della Tenenza di Palau hanno concluso un intervento a contrasto degli illeciti in materia ambientale. Sequestrato un terreno di circa 2mila metri a pochi passi dal mare
© 2000-2019 Mediatica sas