Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariPoliticaTasse › «Subito Zona franca doganale Statuto»
Red 27 febbraio 2018
Così Salvatore Deidda e Paolo Truzzu, portavoce e consigliere regionali di Fratelli d´Italia, che fanno proprio il messaggio che Giorgia Meloni, presidente di FdI, ha espresso a Cagliari durante la sua recente visita
«Subito Zona franca doganale Statuto»


CAGLIARI - «Una vera Zona franca, che trasformi in opportunità la specificità della Sardegna, è l'obiettivo del nuovo Governo di Centrodestra che uscirà dalle urne e sarà il miglior modo di celebrare i settant'anni dello Statuto troppo a lungo inapplicato». Così Salvatore Deidda e Paolo Truzzu, portavoce e consigliere regionali di Fratelli d'Italia, che fanno proprio il messaggio che Giorgia Meloni, presidente di FdI, ha espresso a Cagliari durante la sua recente visita.

«A Paci, che vanta fantomatici risultati sulle Zone economiche speciali [LEGGI], vogliamo ricordare la mancata nascita della Zona franca doganale a Cagliari, che avrebbe sicuramente contribuito a evitare l'agonia del porto canale e favorito l’insediamento di tante aziende con la conseguente creazione di posti di lavoro reali», proseguono i due esponenti di FdI.

«E’ assurdo che dal 2015 a oggi tutto sia fermo, con oltre 6milioni di euro bloccati sui conti del Cacip in attesa che Comune e Regione si diano una mossa. I proclami elettorali del Centrosinistra, che ha governato Cagliari e la Sardegna negli ultimi anni, impoverendo la nostra terra e i cittadini, lasciano il tempo che trovano e termineranno il 4 marzo - spiegano Deidda e Truzzu - Dopo quella data un nuovo governo, con una forte presenza sarda di Fratelli d'Italia si attiverà per garantire all'Isola quelle tutele e quella fiscalità di vantaggio che la rimetta al pari delle altre regioni, sino a consentirle di essere un'attrattore di capitali e di investimenti, come più volte ricordato dagli amici del Movimento zona franca».

Nella foto: Il consigliere regionale Paolo Truzzu
Commenti
18:03 video
Questa mattina, il primo cittadino, con tutti i componenti della Giunta comunale, ha fatto chiarezza sull´esternalizzazione del servizio di accertamento, aggiornamento del censimento e riscossione coattiva
11/12/2018 video
Il caos cartelle pazze travolge Gavino Tanchis che parla di «problema risolto». L´ex assessore in una conferenza stampa annuncia l´uscita dalla maggioranza ad Alghero del Partito dei Sardi ma le due consigliere comunali, Millanta e Boglioli, non lo seguono e disertano la conferenza. Critiche anche ai partiti di opposizione. Ecco le sue parole
11/12/2018 video
Il caos cartelle pazze travolge l´assessorato alle Finanze, ma il quadro dipinto dall´ex delegato del Comune di Alghero è decisamente ombroso rispetto alla gestione finanziaria delle passate amministrazioni. Tanchis promuove il suo operato e attacca a testa bassa. «Dal giorno del mio insediamento ho dovuto occuparmi della gravissima situazione in cui versava la Secal con più di 68milioni di crediti al 2014, senza essere in grado di fare la riscossione coattiva». Parole di Gavino Tanchis che nel corso della conferenza stampa lancia un pesantissimo j´accuse all´indirizzo soprattutto della decennale esperienza amministrativa del Centrodestra. Il video sul Quotidiano di Alghero.
10/12/2018
«Eppure, siamo stati facili profeti. Le cartelle pazze si potevano e dovevano evitare con un maggiore ascolto ed attenzione a quella forza politica, che aveva sommamente contribuito alla sua elezione, che invece è stata, prontamente “rimpiazzata” da altre forze estranee all’alleanza elettorale e al programma sottoscritto, certamente, a suo dire, sempre per il bene della città e in prima persona singolare, come sua inveterata abitudine», si legge in una nota congiunta firmata dal Coordinamento cittadino e dal gruppo nel Consiglio comunale di Alghero
11/12/2018
Anche il Partito sardo d´azione commenta la querelle Step, che tanto sta facendo discutere ad Alghero, sia in politica, sia nella vita di tutti i giorni, con i cittadini algheresi che hanno timore di ricevere la “cartella pazza” come pessimo augurio natalizio
10/12/2018
«Nel luglio 2016, poco più di due anni fa, dopo l´approvazione da parte della Maggioranza della delibera per l´assegnazione della riscossione coattiva, in un nostro comunicato scrivemmo: “non possiamo che essere molto preoccupati per i risvolti che questa decisione potrebbe avere per il futuro di molti cittadini algheresi che dovrebbero essere, da chiunque governa (con noi lo sarebbero), salvaguardati”», ricordano i portavoce del Movimento 5 stelle in Consiglio comunale di Alghero Roberto Ferrara e Graziano Porcu, con una nota che spazia dall´esternalizzazione del servizio di riscossione coattiva alle dimissioni dell´assessore Gavino Tanchis
11/12/2018
«Dopo le dimissioni dovute dell’Assessore Tanchis bene farebbe il Sindaco a seguire l’esempio del suo ex fedele». Piras e Salaris si dicono estremamente preoccupati e chiedono la convocazione del Consiglio comunale di Alghero
© 2000-2018 Mediatica sas