Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaRiti › Setmana Santa 2018: l´elaborato vincitore
Red 2 marzo 2018
Come da tradizione, si rinnova anche quest´anno la collaborazione tra Amministrazione comunale, Fondazione Alghero, Diocesi di Alghero-Bosa, Confraternita della Misericordia e il Liceo Artistico F.Costantino di Alghero per la scelta dell’elaborato che rappresenterà la “Setmana Santa de l´Alguer” in tutta la campagna di comunicazione
Setmana Santa 2018: l´elaborato vincitore


ALGHERO - Come da tradizione, si rinnova anche quest'anno la collaborazione tra Amministrazione comunale, Fondazione Alghero, Diocesi di Alghero-Bosa, Confraternita della Misericordia ed il Liceo Artistico F.Costantino di Alghero per la scelta dell’elaborato che rappresenterà la “Setmana Santa de l'Alguer” in tutta la campagna di comunicazione. Dal 1990, infatti, nell'ambito di un concorso di idee, gli studenti del Liceo sono chiamati a rappresentare attraverso il disegno, la fotografia e la rielaborazione grafica soggetti e canoni estetici della Settimana Santa. La stesura dell’elaborato si rivolge a tutte le classi del Liceo ed a tutti gli indirizzi: architettura, grafica e design.

Sono stati cinquantaquattro gli elaborati presentati e selezionati, a dimostrazione dell’importante ruolo che il Liceo svolge nell’avvicinare i ragazzi anche ai grandi eventi della città, accogliere le richieste del territorio con l’intento di lasciare un segno tangibile ed accompagnare il cittadino nel cammino ecumenico. A febbraio, una commissione composta dai rappresentanti della Diocesi Alghero-Bosa, della Confraternita della Misericordia, dell’Amministrazione comunale, dalla Fondazione Alghero e dalla dirigenza del Liceo Artistico ha esaminato gli elaborati presentati.

L’elaborato primo classificato è quello di Martina Manca, della Terza B. D’ispirazione minimalista e concettuale, l’opera, intitolata “Croce e legno”, cela un significato profondo. La croce in legno dalla foggia molto semplice è priva del Signore crocefisso. Annuncia la Via Crucis nei venerdì di Quaresima. Accanto alla piccola croce stazionale è posizionata la sacra reliquia della corona di spine, icona del terzo Mistero doloroso del Santo Rosario. Per cogliere la santità di Dio, ogni giorno il tempo della preghiera deve ritmare la vita di ogni credente e per questo motivo, la studentessa sceglie di adagiare la croce e la corona di spine sulla bianca sabbia di Alghero simboleggiante la Sindone, il Mistero pasquale di morte e resurrezione. L’opera svela dunque l’importanza della preghiera ed il cammino della salvezza. Senza la croce, non si può seguire il Signore. Senza la croce non c’è vita cristiana. Solo con la croce si cammina sulla via del Vangelo. Sullo sfondo, compare uno scorcio della scogliera della città catalana ed il mare testimone della sofferenza si colora di nero in segno di lutto.

Al secondo posto, l’elaborato di Martina Fadda (Prima B) ed al terzo quello di Simona Galleri (Terza B). L’iniziativa è stata coordinata dalla responsabile di Plesso Lucia Naitana, l'elaborazione grafica, mentre i lavori degli studenti sono stati curati dal docente Pierluigi Mura. I riti della Settimana Santa si svolgeranno da venerdì 23 marzo a domenica 1 aprile, giorno di Pasqua. A breve, in una conferenza stampa, saranno presentati tutti i dettagli dei riti religiosi e delle attività collaterali.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas