Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCulturaScuola › Al Borgona Donne di carta per Sadako simbolo di pace
M.P. 6 marzo 2018
Anche quest’anno, in occasione dell’8 marzo, l’Istituto comprensivo numero 1, lancia il concorso “Donne di carta” giunto ormai alla terza edizione e dedicato alla figura della professoressa Gabriella Mondardini Morelli
Al Borgona Donne di carta per Sadako simbolo di pace


PORTO TORRES - Anche quest’anno, in occasione dell’8 marzo, l’Istituto comprensivo numero 1, lancia il concorso “Donne di carta” giunto ormai alla terza edizione e dedicato alla figura della professoressa Gabriella Mondardini Morelli. Il concorso si ispira quest’anno alla piccola Sadako Sasaki, vittima delle radiazioni della bomba atomica sganciata su Hiroshima. Quando, all’età all’età di 11 anni, le venne diagnosticata la leucemia, la sua migliore amica le regalò l’origami di una piccola gru di carta raccontandole un’antica leggenda giapponese, secondo la quale,realizzando mille gru con gli origami, avrebbe potuto esprimere un desiderio che gli dei avrebbero esaudito. Sadako espresse il desiderio di sconfiggere la sua malattia.

Dedicò agli origami il massimo impegno poiché credeva che così facendo avrebbe posto fine non solo a tutte le sue sofferenze, ma avrebbe curato tutte le vittime del mondo ed avrebbe portato loro la pace. Purtroppo Sadako non sopravvisse ma da allora la gru divenne per il Giappone un simbolo di pace. In seguito a questo episodio ad Hiroshima fu innalzato, all’interno dell’Hiroshima PeaceMemorial, un monumento che rappresenta Sadako ritratta con le braccia aperte in un volo di preghiera, come una immortale gru. All’interno del monumento trovano posto le ghirlande di gru che ogni anno, non solo dal Giappone, scolaresche compongono per dimostrare la loro fede nella pace. È possibile, infatti, per i visitatori, come ricordo di Sadako e come simbolo di pace, lasciare una gru di carta in una grande urna, unitamente ad un messaggio.

Gli studenti del Comprensivo 1 stanno lavorando in questi giorni alla realizzazione, in collaborazione con la Consulta dei genitori, di mille gru di carta, che verranno esposte nei locali della scuola ed in seguito spedite ad Hiroshima. Nel nome di Sadako, dunque, il tema del concorso di quest’anno è “Donne di pace”. Sarà l’occasione per riflettere sul ruolo delle donne nella promozione della pace e nella prevenzione dei conflitti, al contributo che hanno dato e danno all’affermazione, in contesti e forme diversi, del valore della pace e della dignità inviolabile delle persone. L’obiettivo è quello di sensibilizzare bambini e bambine, ragazzi e ragazze,ai temi della pace, della giustizia sociale, della nonviolenza, della libertà, dei diritti umani, all’autodeterminazione dei popoli e della solidarietà nelle sue molteplici espressioni, temi che costituiscono i pilastri della nostra offerta formativa.

Oggetto del concorso è la produzione di un elaborato, artistico o letterario, a seconda del grado di scuola, attraverso cui esprimere il concetto di pace in maniera non banale, a partire dalle biografie di figure femminili, sia vincitrici di importanti riconoscimenti come il premio Nobel e il premio Niwano per la pace, sia altre donne che ogni giorno agiscono in nome della pace, contestualizzando l’elaborato nella realtà storica e geografica nella quale queste donne hanno operato e operano. Ai migliori elaborati,scelti da una giuria qualificata, verranno assegnati buoni acquisto per libri e materiale didattico.
22:16
A Lo Quarter, il programma Erasmus + opportunità di studio, formazione ed esperienze lavorative. Oggi, affollato incontro alla presenza del sindaco Mario Bruno, dell’assessore comunale all’Istruzione Gabriella Esposito e con Graziano Milia, responsabile delle relazioni esterne della Fondazione Sardegna
14:12
Il progetto Beautiful Equestrian Society, ideato dal Circolo Ippico Equitazione Porto Torres nell´ambito dell´iniziativa Agorà entrerà nelle scuole degli Istituti comprensivi 1 e 2
© 2000-2018 Mediatica sas