Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariSpettacoloTeatro › Premio alla carriera per Carlos Saura
Red 8 marzo 2018
Sabato sera, al Teatro Intrepidi monelli di Cagliari, ultima serata della manifestazione dedicata al regista spagnolo, organizzato dall’associazione culturale L’alambicco e dalla Regione autonoma della Sardegna, in collaborazione con l’associazione La Macchina cinema
Premio alla carriera per Carlos Saura


CAGLIARI - Sabato 10 marzo, alle 19, con ingresso libero, al Teatro Intrepidi monelli, in Viale Sant’Avendrace 100, a Cagliari, ultima serata della manifestazione dedicata al regista spagnolo Carlos Saura, organizzato dall’associazione culturale L’alambicco e dalla Regione autonoma della Sardegna, in collaborazione con l’associazione La Macchina cinema. Il titolo della retrospettiva cagliaritana, “Carlos Saura, eclettico regista buñueliano d’Aragona” ha cercato di racchiudere l’essenza della sua poetica.

Eclettico, perché ha attraversato i generi con una straordinaria visionarietà, analizzando l’atto creativo e l’artista che ne è l’artefice, passando dal drammatico alla commedia ed al musical, con senso realistico ed originali invenzioni metaforiche. Sottendendo in alcuni suoi lavori verso l’allegoria politica o scavando nell’animo dei suoi personaggi, donne e bambini, in primis. Buñueliano, perché in alcune sue opere ne raccoglie l’afflato surrealistico. Infine, la sottolineatura dell’appartenenza: Saura è uno spagnolo aragonese, fortemente legato alla sua terra ed alle sue tradizioni: conterraneo di Goya che ha raccontato in un suo film, e dell’amico e maestro Luis Buñuel. Sedici film proiettati, selezionati tra i tanti girati dal regista nel corso della sua lunga carriera, accompagnati dalla presentazioni di critici, docenti universitari ed operatori culturali, che nell’arco di un mese sono stati seguiti dal pubblico cagliaritano. Tra gli ospiti che si sono alternati, dal 30 novembre al 29 dicembre 2017, Omero Antonutti (attore di El Dorado), i docenti universitari Angel Quintana, Anton Giulio Mancino e Luciano Marrocu, i critici cinematografici Federico Pontiggia, Marco Olivieri ed Elisabetta Randaccio, gli operatori culturali Gigi Cabras, Giulia Mazzarelli ed Alessandra Piras.

A Carlos Saura, regista di “Cria Cuervos”, “Elisa vida mia”, “Bodas de sangre”, “El Dorado”, “Carmen Story”, “Tango”, “Ay Carmela”, “Flamenco Flamenco”, “Fados”, “Goya, Buñuel e la tavola di Re Salomone”, “Io don Giovanni”, per citarne solo alcuni della lunga retrospettiva che gli è stata dedicata, verrà conferito sabato il Premio alla carriera, che per l’associazione L’alambicco è il decimo dopo quelli consegnati ai registi Liliana Cavani, Francesco Rosi, Mario Monicelli, Ettore Scola, Pupi Avati, Roberto Andò, Giuliano Montaldo, Roberto Faenza e ad Antonutti. Oltre al Premio alla carriera, come ogni anno, al regista premiato verrà dedicato un concerto omaggio, con il supporto di un montaggio dei film più significativi. Saranno i talentuosi musicisti di fama internazionale Romeo Scaccia al pianoforte (che con L’Alambicco collabora stabilmente da diversi anni) ed il bandoneonista Fabio Furia ad omaggiare il regista prima della consegna del premio. Ospite della serata, l’attrice Eulalia Ramon, moglie di Carlos Saura ed interprete di numerosi suoi film.
Commenti
17:03
Domenica tutta al femminile con le attrici della compagnia algherese. Tra ironia e musica, le donne si raccontano con “Nata Femmina”. Tanto pubblico a La Stagione Maestrale di Abaco anche in periodo estivo
© 2000-2018 Mediatica sas