Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaCronacaArresti › Maltrattamenti in famiglia: ucraino in manette
Red 7 marzo 2018
Nel corso della notte tra martedì e mercoledì, i Carabinieri del Norm di Olbia hanno arrestato un 36enne ucraino residente nel capoluogo gallurese, perché responsabile di maltrattamenti in famiglia
Maltrattamenti in famiglia: ucraino in manette


OLBIA - Nel corso della notte tra martedì e mercoledì, i Carabinieri del Norm di Olbia hanno arrestato un36enne ucraino residente nel capoluogo gallurese, perché responsabile di maltrattamenti in famiglia. Giunti sul posto, all’interno dell’abitazione, i militari hanno trovato sua madre (che era stata colpita al volto con calci e pugni) e lo stesso uomo (che ha tentato di prendersela con i Carabinieri, che lo hanno immediatamente immobilizzato e tratto in arresto).

All’arrivo dell’ambulanza del 118, la madre è stata trasportata al Pronto soccorso, dove è stata giudicata guaribile con venti giorni di prognosi per contusioni varie, mentre il giovane è stato trattenuto nele camere di sicurezza del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Olbia. A conclusione della direttissima, che si è tenuta questa mattina al Tribunale di Tempio Pausania, l’arresto è stato convalidato e ad ucraino è stato imposta la misura del divieto di dimora nel territorio comunale di Olbia.
16/3/2019
Nei giorni scorsi, nell’ambito dell’intensificazione dei dispositivi di vigilanza e sicurezza aeroportuale, disposti di intesa con la Questura di Sassari, il personale dell’Ufficio di Polizia di frontiera aerea di Alghero, ha tratto in arresto un 41enne proveniente da Londra
16/3/2019
Un imprenditore agricolo è stato sorpreso nella flagranza di detenere illegalmente occultato nella stalla delle capre, dell’azienda di famiglia, un fucile calibro12 a pompa marca Benelli, con matricola abrasa ed in ottimo stato di conservazione
16/3/2019
Operazione nella notte: arrestato un giovane romeno con oltre 2,5chilogrammi di sostanze stupefacenti. Il “magazzino della droga” si trovava in pieno centro cittadino
15/3/2019
Questa mattina, nell'Operazione "White gold", sono stati arrestati sei indagati ritenuti responsabili, a vario titolo ed in concorso tra loro, di spaccio di sostanze stupefacenti, furto aggravato ed estorsione. L’indagine si è sviluppata dopo i riscontri operati di Carabinieri della locale Stazione per reati contro il patrimonio e la segnalazione per assunzione di sostanze stupefacenti di alcuni residenti nell’isola
© 2000-2019 Mediatica sas