Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariPoliticaSicurezza › Il generale Ricciardi a Villa Devoto
Red 8 marzo 2018
Ieri mattina, il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, con l’assessore regionale della Difesa dell´Ambiente Donatella Spano ed il comandante del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Sardegna Gavino Diana, ha incontrato il comandante dell’Unità Tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma del Carabinieri, accompagnato dal generale Donato Monaco e dal comandante regionale dei Carabinieri, generale Giovanni Trugli
Il generale Ricciardi a Villa Devoto


o
CAGLIARI – Ieri mattina (mercoledì), il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, con l’assessore regionale della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano ed il comandante del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Sardegna Gavino Diana, ha incontrato a Villa Devoto il generale Antonio Ricciardi, comandante dell’Unità Tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma del Carabinieri, accompagnato dal generale Donato Monaco e dal comandante regionale dei Carabinieri, generale Giovanni Truglio. Alla luce della recente normativa nazionale, che ha determinato l'assorbimento del Corpo forestale dello Stato nell'Arma dei Carabinieri, nella riunione sono stati focalizzati i rapporti di collaborazione tra il comando dell’Unità Tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma ed il Corpo forestale regionale, attivi da sempre con il Corpo forestale dello Stato in molteplici ambiti di attività.

In particolare, è stato evidenziato che, come le altre Regioni a Statuto speciale ed a differenza di quelle a Statuto ordinario, la Sardegna si avvale del proprio Corpo forestale regionale per svolgere i compiti e le funzioni attribuite al disciolto Corpo forestale dello Stato. Tenuto quindi conto delle proficue esperienza di collaborazione già realizzate fra la Regione Sardegna e il Corpo forestale dello Stato ed alla luce della delibera regionale dello scorso 13 febbraio, è stata condivisa la volontà di mantenere la reciproca collaborazione istituzionale e di confermare i rapporti e gli accordi di cooperazione già in essere, con la finalità dell’accrescimento degli standard di qualità operativa. Infine è stato concordato di verificare la possibilità di instaurare nuove forme di collaborazione nelle materie di rispettiva competenza.

Nella foto: un momento dell'incontro
Commenti
13/12/2018
Questa mattina, il sindaco di Alghero Mario Bruno ha scritto una lettera al presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, chiedendo la sospensione degli effetti del cosiddetto “Decreto Sicurezza”
© 2000-2018 Mediatica sas