Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSpettacoloTeatro › Teatro: Moving closer ad Arzachena
Red 20 marzo 2018
Questa sera, l´Auditorium ospiterà danzatori professionisti e non, che interpreteranno temi cruciali del tempo moderno nell´orginale “Pièce per cinque”, frutto della residenza artistica curata dal coreografo Andrea Gallo Rosso
Teatro: Moving closer ad Arzachena


ARZACHENA - Conflitto e memoria per “Moving closer: Pièce per cinque”. Oggi (martedì), alle 21, all'Auditorium comunale di Arzachena, va in scena la performance elaborata durante una residenza artistica a cura del danzatore e coreografo Andrea Gallo Rosso. Sotto i riflettori donne ed uomini, impegnati in un intenso e rigoroso corpo a corpo per raccontare attraverso geometrie di corpi in movimento nello spazio le loro esperienze e la loro visione del mondo: un ensemble eterogeneo per età e provenienza geografica, per un evento speciale che mette l'accento su temi cruciali cruciali e scottanti per il presente ed il futuro.

“Moving closer: Pièce per cinque” è il frutto dell'incontro tra giovani rifugiati, cittadini italiani e stranieri, ragazzi poco più che adolescenti ed anziani per un'indagine sul disagio e sulla diversità, sull'emarginazione e le possibilità di interazione ed integrazione in un confronto tra generazioni ed un dialogo tra popoli e culture. L'arte come strumento per interpretare il mondo, cogliere ed amplificare i segnali, trasfigurandoli in linguaggio poetico ed immaginifico capace di toccare la mente e il cuore, tra interessanti spunti di riflessione e delicate emozioni. Sul palco danzatori professionisti, tra cui lo stesso Gallo Rosso, e performers daranno vita ad un emozionante e spettacolare racconto per quadri capace di esaltare le differenze per riunirle in un'affascinante e inedita armonia.

Viaggio tra i ricordi, lieti e dolorosi, alla riscoperta della propria storia ed identità per i protagonisti che hanno accettato di mettersi in gioco fuori dalle regole e dai paradigmi di un'estetica classica per inserirsi nella creazione originale di un artista e diventare parte di un'opera corale attraverso un percorso di studio e risveglio della creatività. “Moving closer: Pièce per cinque” ad Arzachena si inserisce in un progetto di respiro nazionale, incentrato sulla ricerca e la sperimentazione di nuove forme espressive, a partire dalla grammatica dei corpi, attraverso laboratori inclusivi che coinvolgano donne ed uomini over 60 come giovani rifugiati e portatori di disagio fisico e mentale, per vincere pregiudizi e paure e rimescolare le carte affrontando argomenti fondamentali come la memoria ed il conflitto. L'ingresso allo spettacolo è libero.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas