Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariEconomiaEnogastronomia › Coldiretti premia i migliori oli extravergine sardi
Red 23 marzo 2018
Appuntamento con Ozzu sardu 2018. Questa mattina, nella Promocamera della Sala convegni, in Via Predda Niedda 18, si terrà il convegno “C’è olio e olio–Una risorsa per la nostra regione”
Coldiretti premia i migliori oli extravergine sardi


SASSARI - E’ una delle eccellenze della Sardegna, base fondante della dieta mediterranea e negli ultimi anni al centro dell’attenzione mediatica per via della importazione massiccia di prodotto direttamente concorrente. Si tratta dell’olio sardo che la Coldiretti nord Sardegna per il terzo anno ha deciso di valorizzare con un concorso apposito, riservato ai produttori locali. Si tratta di dare la giusta allocazione ad un prodotto che è il frutto di un modo di lavorare in campagna che rispetta i crismi della ecosostenibilità e soprattutto va incontro alle esigenze di quei consumatori attenti alla salute ed all’acquisto di generi alimentari economicamente ed eticamente rispettosi delle modalità produttive. Qualità queste che si ripercuotono ovviamente sulle caratteristiche degli oli che la Coldiretti chiama a concorso da tre anni. Si svolgerà oggi (venerdì), la premiazione dei vincitori partecipanti ad “Ozzu sardu 2018”, gara organizzata dalla federazione Coldiretti nord Sardegna in collaborazione con Unapr ed Appos, e con il patrocinio del Comune di Sassari e della Camera di commercio del nord Sardegna.

Sempre domani, alle 9.30, nella Promocamera della Sala convegni, in Via Predda Niedda 18, si terrà il convegno “C’è olio e olio–Una risorsa per la nostra regione”, che sarà introdotto dai saluti del sindaco di Sassari Nicola Sanna. Interverrà anche il presidente della Camera di commercio nord Sardegna Gavino Sini, mentre aprirà i lavori il direttore della Coldiretti Sardegna Luca Saba. Pietro Sandali aprirà gli interventi parlando di rapporti di filiera, mentre Renzo Moro, rappresentante del Ministero per le Politiche agricole in Sardegna, tratterà di etichettatura dell’olio di oliva. Dei programmi di miglioramento qualità per il settore olivicolo parlerà Nunzio Scaramozzinoi, responsabile del progetto Unaprol (consorzio olivicolo italiano). Per il mondo accademico, direttamente dall’Università di Perugia, ci sarà Gialuca Veneziani, che illustrerà gli Sviluppi tecnologici e strategie di valorizzazione dell’olio. Il presidente della Coldiretti Nord Sardegna Battista Cualbu chiuderà i lavori.

«Si tratta di un appuntamento che si propone di mettere su un piedistallo uno dei tanti prodotti di eccellenza della nostra Regione – spiegano il presidente ed il direttore di Coldiretti nord Sardegna Cualbu ed Ermanno Mazzetti - che come tutte le altre filiere soffre le difficoltà date dalla crescente economia globale, che ci obbliga a fare i conti con prodotti di dubbia provenienza e produzione. Abbiamo la fortuna che tra i nostri produttori c’è tanta passione e tanta volontà di creare un mercato d’eccellenza. Molti ci stanno riuscendo, sono i produttori che hanno creato un marchio e imbottigliano un prodotto unico dal punto di vista organolettico. I numerosi oli presenti al concorso ce lo hanno dimostrato. Siamo sulla buona strada per fare la vera differenza».
Commenti
12:11
Un terzo della spesa dei vacanzieri (italiani e stranieri) è destinata al cibo. E’ il risultato dell’indagine Coldiretti/Ixè, dalla quale emerge ancora una volta il primato del made in Italy e la crescita della consapevolezza e del grado culturale sull’enogastronomia
21/7/2018
Una classifica che si arricchisce di anno in anno e che posiziona l’Isola al 12esimo posto tra le regioni della Penisola, dove si registra il numero record di 5056 “Bandiere del gusto” Made in Italy a tavola
20/7/2018
In piazza dei 45 tra stand, musica e degustazioni.
© 2000-2018 Mediatica sas