Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteParchi › A Casa Gioiosa il museo del Piccolo Principe
A.S. 25 marzo 2018 video
Per undici weekend Porto Conte sarà aperto al pubblico e ai visitatori con un nutrito programma di iniziative. Ad inaugurare il museo del Piccolo Principe l´assessore regionale all´Ambiente Donatella Spano accompagnata dall´assessore comunale Raniero Selva e dal Presidente e direttore del Parco
A Casa Gioiosa il museo del Piccolo Principe


ALGHERO - Con una ampia cornice di visitatori, famiglie e autorità civili e militari è stato ufficialmente inaugurato a Casa Gioiosa, sede del Parco regionale di Porto Conte, il museo del Piccolo Principe, il nuovo allestimento multimediale dedicato alla fortunata storia dell'aviatore scrittore Antoine Saint Exupery realizzato proprio con finalità didattico ed educative. Il tempo, per fortuna non ha impedito lo svolgimento delle varie attività a corredo dell'evento e anche l'esibizione delle danzatrici accompagnata al pianoforte dal maestro e direttore d'orchestra al teatro alla Scala di Milano Stefano Salvatori si è svolta nel migliore dei modi.

Protagonista indiscusso il maestro Elio Pulli che ha dipinto gli abiti delle danzatrici durante la "perfomance live". Ad inaugurare il museo del Piccolo Principe era presente l'assessore regionale all'Ambiente Donatella Spano accompagnata dall'assessore comunale all'Ambiente Raniero Selva e dal Presidente e direttore del Parco di Porto Conte Luigi Cella e Mariano Mariani. Con l'evento di sabato sono ufficialmente iniziate le "Emozioni" di Primavera.

«Inauguriamo oggi un nuovo allestimento didattico che riempie di ulteriori contenuti gli spazi di Casa Gioiosa - ha riferito l’Assessore regionale alla difesa dell’Ambiente Donatella Spano - spazi ristrutturati con fondi regionali dedicati a questi progetti di valorizzazione in chiave ambientale e che oggi si aprono ancora di più ai visitatori, agli studenti e alle famiglie con l’obbiettivo di educare e sensibilizzare la comunità e le nuove generazioni sempre di più al rispetto delle risorse naturali e alla loro conoscenza». Per undici weekend Porto Conte sarà aperto al pubblico e ai visitatori con un nutrito programma di iniziative.

Donatella Spano ha sottolineato il ruolo giocato dal Parco, dal Comune di Alghero e dalla stessa cittadinanza per iniziative di questo tipo, per uno spazio funzionale all'apprendimento ludico dei bambini e degli adulti. «Si tratta - specifica - di risorse messe a valore rispetto a un progetto molto più ampio che ha visto il restauro di molti edifici del parco, ora riempiti di contenuti che possono favorire nei bambini e nelle famiglie, una sensibilità maggiore rispetto al patrimonio ambientale e alla sua tutela». La Regione ha messo a correre diverse risorse sul territorio: 192mila euro nel biennio 2015-2016 sul progetto Zoumate, sempre per l'educazione ambientale.

Dal 2017 sono stati messi a disposizione altri 170mila euro nel progetto Girepam per azioni di gestione delle aree marino costiere del Parco. Altre risorse, quasi 40mila euro, sono destinate all'aggiornamento del piano di gestione della Zsc, zona speciale di conservazione, di capo Caccia (con le Isole Foradada e Piana) e Punta del Giglio e per la predisposizione del piano di gestione della Zps, zona protezione speciale, Capo Caccia. Inoltre la Regione aveva sostenuto, con quasi 635mila euro, il progetto coordinato dal Parco di Porto Conte sulle attività di digitalizzazione dei documenti presenti negli archivi storici delle tre ex colonie penali di Asinara, Tramariglio e Castiadas.
Commenti

17/7/2018
Il 22 luglio, in occasione della rassegna Sere d´estate al Parco 2018, la coop.ExplorAlghero propone un´escursione al tramonto. L´escursione è di livello T, il percorso è di circa 4,5chilometri, tra andata e ritorno
© 2000-2018 Mediatica sas