Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresSaluteSanità › Fibromialgia: «un confronto medico a Porto Torres»
M.P. 26 marzo 2018
«La fibromialgia è una patologia invalidante cronica reumatologica molto diffusa in Sardegna, e con tantissimi casi denunciati anche qua a Porto Torres. Chiediamo al sindaco e all’amministrazione comunale di attivarsi politicamente per discuterla negli organismi istituzionali adeguati, con l’ausilio scientifico e medico di medici, ricercatori e associazioni, in modo cosi da intervenire a favore dei diritti dei cittadini che ne soffrono e cercano aiuto». Così il segretario del Partito Democratico cittadino, Mirko Luiu
Fibromialgia: «un confronto medico a Porto Torres»


«La fibromialgia è una patologia invalidante cronica reumatologica molto diffusa in Sardegna, e con tantissimi casi denunciati anche qua a Porto Torres. Chiediamo al sindaco e all’amministrazione comunale di attivarsi politicamente per discuterla negli organismi istituzionali adeguati, con l’ausilio scientifico e medico di medici, ricercatori e associazioni, in modo cosi da intervenire a favore dei diritti dei cittadini che ne soffrono e cercano aiuto». Così il segretario del Partito Democratico cittadino, Mirko Luiu che ha chiesto un confronto per sensibilizzare i cittadini sulla malattia.

«Alcuni cittadini, in particolar modo donne – prosegue Luiu - nelle settimane scorse ci hanno segnalato presso la nostra sede questo delicato problema, ancora non pienamente riconosciuto su larga scala nazionale, e di impegnarci come Partito democratico per portarlo all'attenzione di tutti, in modo che esso venga trattato come tema d’interesse pubblico negli organismi istituzionali locali e regionali, con l'auspicio che il Comune di Porto Torres, l’Azienda per la Tutela della Salute e all’assessorato regionale alla Sanità intervengano subito con misure adeguate, così da dare sollievo ai cittadini turritani che cercano risposte e supporto da tempo». Per il Pd «è inaccettabile che tutte le spese mediche siano sostenute dalle sole famiglie che, per fare visite mediche specialistiche, si vedono costrette a spendere tantissimi soldi per raggiungere centri sanitari presenti al nord della Penisola».

«Quello che chiedono le persone affette da questa sintomatologia - conclude Luiu - è che la politica locale e regionale sostenga un loro diritto costituzionalmente legittimo alla salute, e di attivarsi per avere un centro unico sanitario di riferimento per diagnosticare la malattia e prevedere la cura, la terapia». Per il circolo Pd di Porto Torres il welfare e l’assistenza sanitaria pubblica ai cittadini deve essere un diritto «sempre garantito dalle nostre istituzioni politiche, in particolar modo e con più attenzioni verso quei cittadini che non dispongono di mezzi e risorse economiche proprie, per affrontare spese alte nell'acquisto di medicinali e visite specialistiche fuori dalla Sardegna».

Il segretario Mirko Luiu auspica un intervento attento e immediato dell’amministrazione comunale di Porto Torres, nel mettere a disposizione dei cittadini la massima collaborazione possibile per affrontare questa richiesta, «e di comunicare tale denuncia agli enti indicati locali e regionali, che hanno come indirizzo quello socio sanitario, in maniera da pianificare e trovare soluzioni condivise per il bene dei cittadini».
© 2000-2018 Mediatica sas