Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteCultura › Alghero alla conquista dell´Unesco
S.O. 5 aprile 2018 video
Un investimento che va oltre il mare e l´estate. Grandissimo successo per la presentazione della città presso la sede generale dell´Unesco di Parigi. Fascino artistico del Corallo, altissima qualità delle selezioni culinarie e connubio tra identità culturale e musica. Le immagini
Alghero alla conquista dell´Unesco


ALGHERO - Alghero fa centro e lascia tutti a bocca aperta. Per il fascino artistico del Corallo, per l'altissima qualità delle selezioni culinarie presentate e per l'indiscusso valore creato dal riuscito connubio tra identità culturale e musica jazz. «Un investimento che va oltre il mare e l'estate, che rafforza la destinazione in un'ottica di destagionalizzazione dei flussi turistici puntando sulle più autentiche e identitarie caratteristiche del territorio» sottolineano Comune e Fondazione Alghero. Ad accogliere il sindaco Mario Bruno e la delegazione sarda, col jazzista Paolo Fresu in testa, l'Ambasciatore italiano presso l'Unesco, Vincenza Lomonaco, oltre a diplomatici da tutto il mondo.

Presente il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini. Accecati dall'Oro rosso firmato dagli artigiani e gioiellieri algheresi che hanno esposto le loro creazioni di corallo (Marina Ferraro, Leo Rosalba, Gioielleria Marti, Carmelo Alfonso, Roberto Costa, La Corallina, Oro Rosso, La Nassa, Cieffe, Placidi 2.0, Orafart, Bottega Artigiana, Giovanni Piga) nella sala al settimo piano della sede generale dell'organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura in Place de Fontenoy allestita dalla creatività di Tonino Serra, e deliziati dallo straordinario estro ai fornelli delle giovani promesse Gianluca Lai e Lorenzo Moro, coadiuvati da Enzo Lai (Ristorante il Pesce d'Oro e La Bifora), per Alghero e i suoi partner economici e culturali è stata l'occasione per riproporre la candidatura al Creative Cities Network sulle note vellutate della tromba di Paolo Fresu, il contrabbasso di Salvatore Maltana, il sassofono di Francesco Bearzatti e la chitarra di Federico Casagrande.

Nell'occasione è stato presentato da Corrado Beldì dell'associazione nazionale I-Jazz l’International Jazz Day del 29 e 30 aprile che vedrà la città di Alghero al centro delle iniziative Unesco per la musica in programma in dieci regioni italiane. Appuntamenti all'insegna della musica e dell'ambiente che in Sardegna coinvolgono luoghi di straordinaria bellezza quali le isole dell’Asinara e di Tavolara e centri urbani della storia passata e presente, Alghero, Nuoro e Barumini. Ed alla fine tutti convinti: Alghero ha le carte in regola per diventare la prossima città creativa dell'Unesco.

© 2000-2018 Mediatica sas