Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaCommercio › Rifiuti nell´agro: telecamere e sanzioni
A.S. 10 aprile 2018
Intervento immediato del sindaco di Alghero e dell´ufficio Ambiente al fine di invertire la spiacevole tendenza dimostrata nelle ultime settimane da numerosi cittadini. Saranno aggiunti cassonetti e inasprite le sanzioni
Rifiuti nell´agro: telecamere e sanzioni


ALGHERO - Sono finalmente un ricordo ad Alghero le montagne di rifiuti accumulati nel centro città e all'ingresso dei mercati civici, ma il problema adesso parrebbe riproporsi, seppur con ripercussioni diverse e meno impattanti, nelle zone più periferiche dove sono tutt'ora presenti i "vecchi" cassonetti. Ne è un esempio la situazione che viene a crearsi il fine settimana a Salondra (ma non solo) [LEGGI].

Intervento immediato del sindaco e dell'ufficio Ambiente al fine di invertire la spiacevole tendenza dimostrata nelle ultime settimane da numerosi cittadini che anziché rispettare le regole vigenti sul conferimento dei rifiuti, si liberano di buste e sacchi indifferenziati nei cassonetti presenti in quelle zone della città non servite dal nuovo sistema porta a porta. Saranno, da subito, potenziati i controlli con l'ausilio di agenti in borghese della Polizia locale e del corpo Barracelli, installate telecamere nelle zone sensibili ed inasprite le sanzioni con la collaborazione degli educatori ambientali.

«Pronta la nuova ordinanza che sarà firmata nei prossimi giorni» assicurano dall'Amministrazione. «Parallelamente tutte le aree all'uscita dei quartieri più periferici e nell'agro saranno dotate dalla Ciclat di cassonetti supplementari per le varie frazioni di rifiuti e aumenteranno le frequenze di ritiro». E' quanto deciso nel pomeriggio odierno nel corso di una riunione a Porta Terra alla presenza del sindaco Mario Bruno. «Tavolo - si legge nella nota - che ha permesso di constatare i grossi miglioramenti sul servizio e il decoro raggiunti negli ultimi mesi in tutti quei quartieri di Alghero oggi serviti dal nuovo sistema di raccolta porta a porta sia per le utenze domestiche che commerciali».
19/6/2018
Come uno sciame assillano residenti e turisti con la loro insistenza, ma soprattutto fanno concorrenza sleale a chi esercita attività regolari. Una concorrenza sleale che, se non combattuta, può comportare, per chi opera nel rispetto della legalità, la differenza tra il poter continuare ad esistere o il chiudere definitivamente
© 2000-2018 Mediatica sas