Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaOpere › Cimitero di Sassari: presentato il project financing
Red 27 aprile 2018
Il progetto è stato illustrato questa mattina, a Palazzo Ducale, alla presenza del sindaco Nicola Sanna, dall´assessore comunale ai Lavori pubblici, decoro ed arredo urbano Ottavio Sanna e da Paolo Zanghieri, presidente del Gruppo Altair
Cimitero di Sassari: presentato il project financing


SASSARI - Ha una durata trentennale, con un contributo annuo in conto gestione al concessionario di 250mila euro. Prevede 3600 nuovi loculi e 500 nuovi ossari, per un investimento complessivo di circa 12milioni di euro per manutenzioni, costruzione di nuovi manufatti ed urbanizzazioni. Il project financing del cimitero di Sassari, elaborato dalla società Altair, prevede l'affidamento in concessione dei servizi cimiteriali, del servizio di illuminazione votiva, della manutenzione, della cura del verde e della custodia. Comprende la realizzazione di nuovi manufatti e l’adeguamento tecnologico e strutturale del crematorio di Sassari. Il project financing è stato presentato questa mattina (venerdì), a Palazzo Ducale, dal sindaco Nicola Sanna, dall'assessore comunale ai Lavori pubblici, decoro ed arredo urbano Ottavio Sanna e da Paolo Zanghieri, presidente di Altair.

«Con questo progetto, il Comune cambia registro – ha dichiarato il primo cittadino - perché si basa sull’analisi del fenomeno cremazionista e l’evoluzione culturale in questo senso. C’è la necessità di attualizzare la vecchia struttura cimiteriale cittadina, sia con un’infrastrutturazione moderna, il nuovo forno crematorio, che con interventi di riqualificazione urbana». Nell'iniziativa di partenariato pubblico privato sono inseriti anche la gestione e la manutenzione annuale del vecchio cimitero cittadino, del cimitero dell'Argentiera e la conduzione del forno crematorio, che andrà in sostituzione di quello attuale. «Il project financing si prefigge l’obiettivo di unire, sotto un’unica gestione, il cimitero di Sassari e quello dell’Argentiera – ha sottolineato Ottavio Sanna - Puntiamo al raggiungimento di una maggiore qualità dei servizi, alla riqualificazione della viabilità interna e diamo una maggiore attenzione al cimitero monumentale, vero e proprio museo a cielo aperto».

Il sistema di finanziamento è stato approvato dalla Giunta comunale a febbraio e sarà messo a bando pubblico nelle prossime settimane. Il concessionario si occuperà di tutte le attività amministrative ed organizzative, della tenuta dei registri cimiteriali e della stipula dei contratti di concessione dei manufatti, relativi al servizio di illuminazione votiva. Restano di competenza del Comune le attività proprie dello stato civile: la dichiarazione di morte, la gestione schede Istat, il rilascio certificati ed autorizzazioni (sepoltura, cremazione e trasporto), il rilascio del passaporto mortuario, la definizione delle tariffe nel rispetto dei contenuti del Pef, la vigilanza sul rispetto di norme e regolamenti. «La nostra proposta segue un cambio di costume - ha detto Zanghieri - e punta a dare un servizio omogeneo alla Sardegna, perché Altair gestisce già gli impianti di cremazione di Olbia e Cagliari».

Nella foto: un momento della conferenza stampa
Commenti
7:23
Firmata l´intesa tra i due Enti per la riqualificazione delle aree di San Paolo-Santa Gilla e Sant´Avendrace. «Interventi di alto profilo», ha sottolineato l´assessore regionale degli Enti locali Cristiano Erriu
24/5/2018
Rientrano tra gli impianti oggetto di efficientamento energetico orientato al fotovoltaico i depuratori di Nuoro, Stintino, Arborea, Muravera, Curcuris, Sorso ed i potabilizzatori di San Michele (Cagliari), Mamoiada, Nuxis, Isili, Sanluri, Silì, Monteleone Rocca Doria, Bessude, Alghero-Monte Agnese, Pattada, Sedini, Sassari, Agnata-Arzachena, Olbia–Colcò, Villagrande Strisaili, Sant’Antonio di Santadi e Villacidro
© 2000-2018 Mediatica sas