Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSportBasket › Basket: la Dinamo sbanca Avellino
Red 29 aprile 2018
Il Banco di Sardegna Sassari si impone per 67-80 al PalaDelMauro, nel match contro la Scandone, e prosegue la sua corsa a caccia di un pass per i play-off di Lba
Basket: la Dinamo sbanca Avellino


SASSARI – Il Banco di Sardegna Dinamo Sassari prosegue la sua corsa a caccia di un pass per i play-off e si impone nella sfida della 13esima giornata di ritorno del Lba in Irpinia. I sassaresi hanno conquistato i due punti in palio battendo la Scandone Avellino 67-80 sul parquet del PalaDelMauro.

Zare Markovski manda in campo Bostic, Bamforth, Jones, Stipcevic e Polonara, coach Sacripanti risponde con Wells, Fitipaldo, Leunen, Rich e Fesenko. Avvio di intensità per il Banco che, dopo aver fronteggiato i padroni di casa punto a punto, trova il break con Polonara (10punti) e Stipcevic in versione cecchino dall’arco. Dopo 10’, con l’appoggio al ferro di Filloy, il tabellone dice 13-25. Nel secondo quarto, la Scandone piazza il break di 17-9, che gli permette di riportarsi fino al -4. In avvio, Filloy e Scrubb firmano il -5, Polonara riporta i suoi avanti siglando il +10. I padroni di casa accorciano con l’ex Dinamo D’Ercole, ma Jones tiene il Banco avanti. Al 20’, è 30-34.

Al rientro dall’intervallo lungo, la Scandone si riporta in parità con Filloy: Jones e Spissu ricacciano indietro l’offensiva irpina e scavano il gap con l’aiuto di Bamforth. Il giocatore originario di New Mexico firma il nuovo vantaggio in doppia cifra e piazza il break complice Josh Bostic. Rich tiene a galla gli irpini: Bucarelli si iscrive a referto in maglia Dinamo monetizzando dalla lunetta il fallo di Fitipaldo. Avellino accorcia con l’ex Lawal: al 30’, il risultato è 46-63. I sassaresi restano in controllo con Stipcevic e Jones siglando il +18. La Sidigas, condotta da Wells, si riporta in partita, ma Planinic e Bamforth tengono il Banco avanti. Avellino tenta l’ultimo aggancio, ma gli ospiti restano al comando con Bamforth e Jones.

«Vittoria importante – ha dichiarato Zare Markovski nel dopo gara - ora dobbiamo pensare a conquistare la 15esima, perché la classifica, dopo trenta giornate, dice che solo le prime otto squadre proseguono la corsa. Siamo ancora lontani da ogni discorso, perché è tutto in volata, possiamo solo goderci questa vittoria e pensare subito a conquistare la prossima. Abbiamo giocato una bella partita, soprattutto in difesa, e credo non sia facile su un campo come questo riuscire a restare avanti per 40'. Come ho detto alla squadra nello spogliatoio poco fa, abbiamo meritato questa vittoria, ognuno ha dato il suo contributo cercando le nostre convinzioni difensive e appoggiandoci in attacco sui nostri punti di riferimento che il talento offensivo di questa squadra offre».

SCANDONE AVELLINO. BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI 67-80:
SCANDONE AVELLINO: Zerini, Wells 12, Fitipaldo 2, Mavric, Lawal 4, Leunen, Scrubb 8, Filloy 11, D’Ercole 5, Rich 17, Fesenko 5, Parlato. Coach Pino Sacripanti.
BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI: Spissu 3, Bostic 10, Bamforth 16, Planinic 4, Devecchi 1, Bucarelli 2, Pierre 2, Jones 15, Stipcevic 11, Hatcher , Polonara 16, Tavernari. Coach Zare Markovski.
PARZIALI: 13-25, 30-34, 46-63.
Commenti
26/5/2018
Il play croato lascia Sassari dopo tre stagioni in cui si è distinto e ha conquistato tutti per professionalità, modo di giocare, etica del lavoro e straordinarie doti umane
26/5/2018
Ma il Gsd, il suo obiettivo, lo ha centrato. Soffrendo, stringendo i denti, passando periodi bui e di tensione, ma lo ha centrato. Il presidente del GSD, Bruno Falchi, parla, a “bocce ferme”, dell’ultima stagione dei turritani
© 2000-2018 Mediatica sas