Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresTurismoTurismo › Costa Crociere ritorna a Porto Torres nel 2019
M.P. 2 maggio 2018
Porto Torres rientra nel 2019 negli itinerari della compagnia Costa Crociere. Il prossimo anno saranno 12 gli scali della nave Costa neoRiviera con il possibile ritorno di altre compagnie
Costa Crociere ritorna a Porto Torres nel 2019


PORTO TORRES - Porto Torres rientra nel 2019 negli itinerari della compagnia Costa Crociere. Il prossimo anno saranno 12 gli scali della nave Costa neoRiviera con il possibile ritorno di altre compagnie. Oltre 25 navi da crociera toccheranno il porto commerciale turritano inserito all’interno di un circuito turistico importante. Così come confermato dal presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sardegna, Massimo Deiana.

«L’incremento degli scali a Porto Torres da parte di Costa Crociere per il 2019 è un obiettivo al quale abbiamo lavorato con determinazione in questi mesi, dando prospettive certe alle compagnie» ha detto Deiana «e con la programmazione di 12 nuovi scali, ai quali si aggiungeranno sicuramente altre toccate nei prossimi mesi, puntiamo a superare i numeri degli anni passati, allargando il mercato a nuovi gruppi armatoriali». Un ritorno per Costa che nel settembre del 2017 aveva deciso di dirottare le grandi navi da Porto Torres ad Olbia, «non per motivi di gradimento – dice la direzione di Costa Crociere– ma solo per problemi tecnici del porto commerciale incapace di ospitare navi di grandi dimensioni con una capacità di 2300 passeggeri come Costa Vittoria che nel 2018 ha sostituito negli itinerari verso le Baleari la più piccola neoRiviera da 1700 croceristi».

Rientrata nella rotta del Mediterraneo la Costa neoRiviera approderà a Porto Torres una volta alla settimana da metà giugno fino al 10 settembre in un tour che prevede soste a Savona, Tolone, Tarragona, Ibiza, Palma di Maiorca, Propriano, Napoli e Porto Ferraio. Intanto lo scalo turritano si prepara ad inaugurare il collaudo della banchina Alti fondali, costata tre milioni di euro e scelta come luogo elettivo per ospitare in futuro le navi da crociera.

Nei giorni scorsi si sono concluse le prove dinamiche di tiro sulle bitte per consentire l’approdo delle navi francesi in arrivo da Propriano. Ma per richiamare le navi da crociera sarà necessario attendere l'intervento da ulteriori 7 milioni di euro che permetterà di riportare il fondale da 7 a 10 metri. «Opere che sono certo contribuiranno a favorire ulteriormente la crescita del traffico passeggeri e crocieristico - commenta il presidente Deiana - e a far sì che Porto Torres si confermi uno scalo di riferimento per tutti i gruppi armatoriali».
16:26
Spettacolo, tradizione e cultura. Focs de mig agost e tanto altro, Programmando oltre l’estate. Il Ferragosto della Riviera del corallo rappresenta un appuntamento tra i più caratterizzanti in Sardegna
13/8/2018
Il filmato è stato pubblicato ieri sui social: più di 40mila le visualizzazioni e 1500 le condivisioni
© 2000-2018 Mediatica sas