Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaAmbiente › Infiltrazioni chiesa di Balai: rischio chiusura
Mariangela Pala 5 maggio 2018
Il vano ipogeico della chiesetta di San Gavino a Mare è stato invaso dall’acqua a seguito delle forti piogge dei giorni scorsi che non hanno lasciato tregua neppure nella giornata della processione dei tre Santi Martiri
Infiltrazioni chiesa di Balai: rischio chiusura


PORTO TORRES - Il vano ipogeico della chiesetta di San Gavino a Mare è stato invaso dall’acqua a seguito delle forti piogge dei giorni scorsi che non hanno lasciato tregua neppure nella giornata della processione dei tre Santi Martiri. La struttura che dal 3 maggio accoglie le statue lignee dei Protomartiri Turritani Gavino, Proto e Gianuario - costruita su una roccia a picco sul mare - presenta infiltrazioni di acqua piovana nell’ipogeo, con distacco di materiale, e si evidenziano ulteriori distacchi di materiali lapidei dalla parte superiore della volta della chiesa.

Criticità che metterebbero a serio rischio anche la sua staticità. La segnalazione è stata fatta dal consigliere comunale Franco Pistidda durante l’ultima seduta del consiglio, venerdì 4 maggio. «Vorrei allarmare anche voi per farvi intervenire subito anche tramite i vigili del fuoco, – ha detto Pistidda – perché i fedeli si sono organizzati con dei secchi e attrezzi di fortuna per svuotare la chiesa dall’acqua, ma è necessario un intervento congiunto per porre fine a questa situazione critica per la sicurezza delle persone».

Il sindaco Sean Wheeler ha promesso di intervenire subito. «Ci attiveremo in tal senso - ha dichiarato in aula - con la possibilità di prendere dei provvedimenti che potrebbero pregiudicare la manifestazione». Decisioni del primo cittadino per garantire la sicurezza delle persone, ma che i fedeli potrebbero non gradire.
10:33
In fondo, ogni bene pubblico necessità di costanti risorse per garantirne la salvaguardia, e se questi fondi non possono essere reperiti da introiti come suolo pubblico o parcheggi a pagamento, come nel caso dei bastioni, il biglietto d’ingresso diventa una delle poche strade percorribili
17/7/2018
L’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente è intervenuto sul Monte Ortobene, in occasione della celebrazione della Festa di San Giovanni Gualberto. Era presente l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, il sindaco Andrea Soddu ed il prefetto Carola Bellantoni
© 2000-2018 Mediatica sas