Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresAmbienteAmbiente › Degrado isole ecologiche: una città umiliata
M.P. 7 maggio 2018
La città vive situazioni di degrado da mesi e sembra che nessuna azione incisiva sia stata attuata. E’ impossibile pensare che nessuno possa porre rimedio all’incuria e all’inciviltà che ogni fine settimana e non solo domina nell’area delle isole ecologiche
Degrado isole ecologiche: una città umiliata


PORTO TORRES - La città vive situazioni di degrado da mesi e sembra che nessuna azione incisiva sia stata attuata. E’ impossibile pensare che nessuno possa porre rimedio all’incuria e all’inciviltà che ogni fine settimana e non solo domina nell’area delle isole ecologiche. La città è spesso umiliata dall’immondizia che ogni domenica mattina inquina alcune zone circondate dalle abitazioni, dove i residenti sono costretti a sopportare l’odore e uno spettacolo indecoroso in cui la sporcizia attira gabbiani e insetti.

Piatti di plastica sporchi buttati per terra, bottiglie, e resti di cibo sulla strada con evidenti macchie di olio che lasciano il segno. Eppure basterebbe un intervento efficace per restituire dignità alla città. Dopo innumerevoli segnalazioni, interrogazioni e confronti sia nelle sedute di commissione ma soprattutto del consiglio Comunale, la situazione sul decoro urbano cittadino assume contorni inaccettabili. A polemizzare sull’immobilismo dell’amministrazione comunale è il consigliere di Autonomia popolare, Alessandro Carta.

«I cittadini, le attività e gli operatori turistici turritani lamentano le scarse condizioni di igiene e decoro della città, - sostiene - pagano un servizio privo del coordinamento e controllo necessari a garantire standard accettabili pur avendo subito la cosiddetta “tolleranza zero” relativa ai numerosi controlli e sanzioni applicate in questi ultimi mesi». Per il consigliere di Ap la politica in tutte le sue rappresentanze, viste anche le prese d’atto dell’amministrazione ai numerosi disservizi segnalati, abbia evidenziato abbondantemente le problematiche in questione «e viene da chiedersi cosa stia aspettando l‘ufficio ambiente comunale a far partire il dovuto controllo e le conseguenti contromisure per risolvere l’indecenza che subiamo sulla gestione delle isole ecologiche – per le quali addirittura due anni fa avevo chiesto e ottenuto una commissione con tanto di sopralluogo volta a risollevare la relativa pessima gestione – oppure, anche questa estate l’accoglienza turistica subirà gli stessi pessimi riguardi».

Il consigliere Carta chiede, inoltre, a che punto sia il cronoprogramma sul controllo degli interventi alle caditoie e quanto tempo occorra ancora per definire il servizio rifiuti sull’Asinara con la realizzazione del famoso ecocentro di cui non si è avuta più traccia. «Se qualcuno pensa che la minoranza serva solo a sollevare problemi per mettere in difficoltà l’amministrazione si sbaglia di grosso: è chiaro che tutti, debbano assumersi le proprie responsabilità, ma è altrettanto vero che ai verbali ed al lavoro svolto dalla politica, volto a rendere la nostra città migliore, la dirigenza dell’ente deve compiere appieno il proprio ruolo, onde evitare le carenze sopra riportate».
18/9/2018
Il sindaco Sean Wheeler: «Invito a rispettare l´ambiente. Chi sporca, dovrà ripulire»
© 2000-2018 Mediatica sas