Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaSocietà › San Pasquale, CasaPound in piazza. L´Alghero antifascista si mobilita
A.S. 16 maggio 2018
Campanello d´allarme per il coordinamento antifascita ad Alghero che avverte: la formazione politica dichiaratamente neofascista, commemora il 75° anniversario del bombardamento in Piazza Sventramento in concomitanza con le Istituzioni
San Pasquale, CasaPound in piazza
L´Alghero antifascista si mobilita


ALGHERO - «Il 17 Maggio 1943, aerei inglesi bombardarono e distrussero Alghero. Settantacinque anni dopo, CasaPound sarà in piazza Sventramento per commemorare le vittime della loro barbarie». Basta questo manifesto marchiato CasaPound a far scattare il campanello d'allarme per il coordinamento Antifascista di Alghero che da appuntamento (alle 18) in piazza per distribuire volantini, «che spiegano cosa è CasaPound e il pericolo che rappresenta, affinché la tragedia che ha colpito questa città non debba più ripetersi, evitando di fare gli stessi errori del passato». Il tutto, mentre il Comune, per ricordare quella tragica notte, organizza una serata speciale [LEGGI].

Così il coordinamento antifascita: La notte del 17 maggio 1943, la notte di San Pasquale, ad Alghero si consumò un crimine di guerra dalla violenza inaudita da parte dei cosiddetti “alleati”, ma corresponsabili di tale tragedia furono le scelte scellerate e le alleanze nefaste delle politiche fasciste di quegli anni. Non possiamo accettare che coloro che si identificano con il “ventennio” e che auspicano il “ritorno di un nuovo duce”, strumentalizzino il ricordo di quelle vittime, e il dolore delle loro famiglie, per mistificare la storia ad uso e consumo dell'ideologia fascista.

«Per queste ragioni riteniamo che sia profondamente inopportuno che le istituzioni comunali condividano la Piazza Sventramento con questa formazione neofascista, razzista e violenta. Chiediamo che queste stesse Istituzioni si dissocino dall'iniziativa di CasaPound e, nel rispetto della Costituzione, chiedano al Questore di revocarne l'autorizzazione». Le commemorazioni sono giuste - sottolinea il coordinamento - come è giusto ricordare il dolore per le vittime civili, e ancora più giusto è trarne un insegnamento per noi e per il nostro tempo, per combattere la guerra sempre, in tutte le sue forme.

Foto d'archivio
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas