Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaManifestazioni › Cagliari: Domenica alla Grande Jatte
Red 25 maggio 2018
Il 27 maggio, dalle 11.30 alle 21, andrà in scena la nuova edizione della grande festa a tema vittoriano e steampunk nell´incantevole scenario dei Giardini pubblici
Cagliari: Domenica alla Grande Jatte


CAGLIARI - Torna a Cagliari il tradizionale appuntamento con la “Domenica alla Grande Jatte”, evento alla sua nona edizione dedicato al fascino dell'età vittoriana ed alla sua rivisitazione in chiave steampunk. L'appuntamento, in programma domenica 27 maggio, a Cagliari, permetterà di immergersi in un'atmosfera fuori dal tempo con una grande partecipazione di appassionati di abiti ed accessori d'epoca. Come per le precedenti edizioni, la Domenica si svolgerà nei Giardini pubblici cagliaritani: uno spazio in tema con gli abiti, gli accessori e l'immaginario di fine Ottocento/primi Novecento, dove si potrà prendere il tè accomodati su tappeti e cuscini, passeggiare all'ombra dei ficus centenari, assistere a rappresentazioni e spettacoli.

La manifestazione, organizzata dall'associazione culturale Mad2Factory con la direzione artistica di Claudia Cabitza e Michela Corona, si ispira fin dalla sua prima edizione, nel 2010, al quadro “Una domenica pomeriggio sull'isola della Grande-Jatte”, che il pittore francese Georges Seurat ha dipinto intorno al 1884. Il quadro, ambientato sull'isolotto della Grande-Jatte, sulla Senna, raffigura alcuni gitanti che si godono il tempo libero all'aria aperta. Da qui è nata l'idea per l'evento cagliaritano che negli anni ha incuriosito migliaia di partecipanti, in costume e non, giunti da ogni parte della Sardegna, invitati ad indossare abiti in stile vittoriano, come era in voga nell'Europa occidentale della seconda metà del Diciannovesimo secolo, o steampunk, rivisitazione contemporanea e fantascientifica degli abiti ottocenteschi. Il tema goliardico e ludico della manifestazione, non pensata come una rievocazione storica, da spazio alla creatività per chiunque desideri immergersi in un piccolo sogno, lontano da abitudini e pensieri del quotidiano: una realtà diversa e colorata, fatta di crinoline, tube, corsetti, orologi da taschino, o dei dettagli fantastici che lo steampunk ed il suo spirito ingegnoso regalano alla manifestazione. Una manifestazione che impegna i partecipanti da molte settimane prima con la preparazione dei vestiti, del picnic, degli accessori.

Cancelli aperti dalle 11.30: i visitatori potranno partecipare gratuitamente, ma è gradito un contributo all'associazione, che organizza senza finanziamenti pubblici. Tutti sono invitati ad indossare abiti ispirati allo stile vittoriano o steampunk, ma non è obbligatorio seguire un dress code; potranno sostare sul prato per un pic nic, passeggiare lungo il viale che porta alla Galleria comunale, sedersi al fresco delle fontane, curiosare tra i banchetti, che propongono creazioni artigianali a tema. Giochi, intrattenimento e spettacoli ed il concorso. Per tutta la giornata, saranno presenti il Teatro Tages con i burattini e l'area scacchi con i tavoli e la scacchiera gigante. Alle 13, sarà ufficialmente dato il via al pic nic e, dalle 15, con “Steampunk fire Movement”, di Shedan Fire theater inizieranno gli spettacoli che accompagneranno la serata. L’area giochi sarà aperta dalle 15.30 ed alle 16 partirà una prima caccia al tesoro.

Alle 17 (e di seguito alle 18.30) ci sarà lo spettacolo “Carousel”, di A Tribe called Lilith. Come da tradizione, nel pomeriggio, appuntamento con il Victorian tea party ed ancora giochi di fuoco. Alle 19.30, l’attenzione si concentrerà sul contest con la votazione e la premiazione per il “Miglior abito della Jatte” nelle categorie vittoriano, steampunk e bambini. In giuria, ci saranno le stiliste cagliaritane Valeria Spiga e Nicoletta Demontis, il curatore d'arte Giacomo Pisano, Eleonora Guggeri (già cosplayer e presidente dell'associazione Mondi sospesi, che organizza l'evento Giocomix) e Davide Meloni (grafico e costumista, vincitore di alcune edizioni della Domenica alla Grande Jatte per il miglior abito steampunk). A seguire le premiazioni degli abiti più belli della giornata votati dal pubblico. La conclusione della Domenica, con il gran finale delle 20, è affidata ancora ai giochi di fuoco di Shedan Fire theater con “Steampunk fire Movement”.

(Foto di Gianluigi Polo)
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas