Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoPoliticaAgricoltura › Agricoltura: Caria ad Arborea
Red 31 maggio 2018
«Il comparto ha bisogno di nuove generazioni istruite e pronte a utilizzare le nuove tecnologie», ha dichiarato l´assessore regionale alla rete degli Istituti agrari della Sardegna
Agricoltura: Caria ad Arborea


ARBOREA - «Il mondo delle campagne isolano, per stare al passo con i tempi e con i competitor nazionali ed esteri, ha bisogno di puntare su un ricambio generazionale che valorizzi l’istruzione, la formazione e l’utilizzo delle nuove tecnologie. Un’agricoltura istruita, che riduca i costi d’impresa e renda più dinamiche le nostre aziende sul piano produttivo e commerciale».

Lo ha dichiarato martedì, ad Arborea, l’assessore regionale dell’Agricoltura Pier Luigi Caria, intervenendo alla due giorni di lavori organizzata dalla Rete degli Istituti agrari della Sardegna, dove si è discusso di riforma dell’istruzione professionale, di contabilità delle aziende agrarie. All’appuntamento, hanno partecipato tutti i dirigenti scolastici, i direttori delle aziende agrarie ed i direttori dei servizi Generali ed amministrativi delle scuole.

La Rete, costituita da ventidue Istituti agrari tecnici e professionali del territorio regionale, conta oltre 3600 studenti frequentanti. Il Duca degli Abruzzi di Elmas è stato individuato come Istituto capofila della Rete stessa, che ha l’obiettivo di condividere ed attuare unitariamente programmi ed azioni per il rilancio e la valorizzazione dell’istruzione agraria in Sardegna. All’iniziativa di Arborea è intervenuto anche il direttore generale dell’Agenzia Agris Sardegna Roberto Zurru.

Nella foto: un momento dell'incontro
Commenti
23:23
Il presidente della Regione autonoma della Sardegna e l´assessore regionale dell´Agricoltura hanno partecipato alla presentazione nell´azienda sperimentale di due nuove varietà di grano duro ed una di medica studiate e registrate dall´Agris
14/11/2018
Troviamo strano che si vincoli l´acqua esistente nella Diga del Cuga per l´approvigionamento civile per determinate circostanze e nell´occasione non la si utilizza. A questo punto, sarebbe più onesto restituire alla fruizione agricola l´intera diga, cosi come richiesto dalle associazioni di categoria agricole e agricoltori
8:26
Dalla Giunta regionale, un milione di euro per cerealicolo e leguminose da granella. «Tuteliamo la tradizione agricola e agroalimentare», dichiara l´assessore dell´Agricoltura Pier Luigi Caria
© 2000-2018 Mediatica sas