Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaUniversità › Premio internazionale per Paolo Castello
Red 1 giugno 2018
Il ricercatore dell’Università degli studi di Cagliari ha ricevuto un importante riconoscimento dalla più importante associazione internazionale di specialisti del settore per un innovativo sistema di misura per le reti elettriche di distribuzione
Premio internazionale per Paolo Castello


CAGLIARI - Paolo Castello, ricercatore del Gruppo Misure elettriche ed elettroniche del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica dell'Università degli studi di Cagliari, è stato premiato dalla Instrumentation and measurement society dell'Institute of electrical and electronic engineering (la più numerosa associazione internazionale degli ingegneri elettrici ed elettronici), per lo sviluppo della migliore applicazione di misura del 2017. Il premio “Best application in instrumentation & measurement award” è stato consegnato al ricercatore nel corso di una cerimonia al Sonesta Royal hotel di Houston (Texas), durante la Ieee-International instrumentation and technology conference.

E' la prima volta che un ricercatore dell’Università degli studi di Cagliari riceve questo premio, che rappresenta il più importante riconoscimento a livello internazionale per lo sviluppo di un'applicazione nell'ambito delle misure elettriche ed elettroniche. Castello ha ricevuto il premio per lo sviluppo di un innovativo sistema di misura per le reti elettriche di distribuzione. Lo strumento di misura, chiamato smart Pmu, è un dispositivo intelligente che lavora come sensore distribuito e sincronizzato nelle reti elettriche, capace di riconoscere ed intervenire autonomamente in base alle condizioni della rete (guasti, eccessiva produzione da fonti rinnovabili o eccessiva domanda da parte degli utenti).

Nell’ambito della conferenza, il ricercatore del Diee ha presentato il progetto premiato alla platea dei giovani ingegneri dell’associazione Ieee, illustrando i vantaggi della smart Pmu nelle reti elettriche, ripercorrendo l’evoluzione dei sistemi di misura che da anni si studiano e si sviluppano all’Università di Cagliari nel gruppo di ricerca coordinato da Carlo Muscas. Non è la prima volta che Paolo Castello centra un prestigioso riconoscimento: nei mesi scorsi, è stato l’unico italiano a ricevere il premio internazionale National instruments academic research grant 2017, proponendo un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione dell'energia elettrica.

Nella foto: premiazione per Paolo Castello
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas