Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › «Ue decreta la retrocessione della Sardegna»
Red 6 giugno 2018
«Davvero assurda l´esultanza per la bocciatura dell´economia sarda», dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale Antonello Peru, dopo le dichiarazioni dell´assessore regionale Raffaele Paci
«Ue decreta la retrocessione della Sardegna»


CAGLIARI – Una bocciatura incontestabile. E’ il responso dell’Unione europea sui parametri economici della Sardegna. Il vicepresidente del Consiglio regionale Antonello Peru manifesta il disappunto per la retrocessione decretata dagli organismi europei.

«E’ un paradosso che si esulti per questo risultato – aggiunge il rappresentante di Forza Italia – Questa retrocessione indica una preoccupante recessione economica dell’Isola, inserita tra le Regioni in fase di declino». Secondo Paci, il verdetto consentirà di drenare maggiori risorse [LEGGI].

«Peccato che questi fondi europei – rimarca Peru – non si rivelino sufficienti a coprire gli svantaggi della Sardegna. La Regione è infatti incapace nell’investimento dei finanziamenti che già arrivano da Bruxelles, dove siamo stati inseriti nell’Obiettivo 2. Questa incompetenza è di certo uno dei fattori che hanno decretato l’attuale quadro economico negativo della nostra Isola che, invece di mirare a scalare le classifiche, gode per un arretramento che la porta ai livelli delle realtà in via di sottosviluppo».

Nella foto: il consigliere regionale Antonello Peru
Commenti
19:24
Progetti europei su Gnl e trasporti marittimi. «Metano fonte irrinunciabile per la Sardegna», ha dichiarato l´assessore regionale dell´Industria, presente in Corsica per un evento Interreg
17/9/2018
Si è tenuta nella sede della Provincia di Nuoro un incontro con l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu, che ha assicurato: «dopo lo stop del Governo alle risorse per le Periferie, massimo impegno per scongiurare questa sciagurata decisione»
© 2000-2018 Mediatica sas