Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmbiente › «Ciclat, si può e deve fare di più»
A.S. 13 giugno 2018
Questa l´esortazione del sindaco di Alghero che questa mattina ha incontrato gli amministratori Bagnari e Milanese, titolari del nuovo appalto della nettezza urbana. Confermati i miglioramenti sul decoro, c´è l´impegno per ottimizzare il servizio e recuperare su alcune criticità
«Ciclat, si può e deve fare di più»


ALGHERO - «Non bastano i record sulla differenziata, per quanto estremamente importanti. C'è ancora da migliorare per recuperare il terreno perso negli anni, ad iniziare dalla puntualità nelle frequenze di ritiro dei rifiuti domestici fino alla quotidiana pulizia delle strade, nell'informazione ai cittadini e nella qualità dei servizi alle attività commerciali. Si può e deve fare di più». Lo ha detto il sindaco di Alghero questa mattina davanti agli amministratori delegati di Ciclat e di Ambiente Italia, Cesare Bagnari e Claudio Milanese, titolari del nuovo appalto della nettezza urbana nella città di Alghero, trovando importanti rassicurazioni dalla ditta, pronta ad investire ancora maggiori risorse per limitare al massimo i fisiologici imprevisti derivanti dall'avvio del porta a porta integrale sulla quasi totalità delle utenze.

Con loro a Porta Terra anche l'assessore alle Politiche Ambientali Raniero Selva, con la referente del servizio Ambiente Paola Madau, e il dirigente e Comandante della Polizia Locale, Guido Calzia. Cresce così l'attenzione sul cantiere-Alghero con l'immediato potenziamento dell'organico e dei vari servizi settimanali su tutte le zone e i quartieri urbani ed extra-urbani, agro compreso.

Più attenzione allo svuotamento dei cestini, intensificazione dello spazzamento nelle strade e nei marciapiedi, maggiore puntualità nelle frequenze di ritiro dei rifiuti differenziati. E poi una migliore organizzazione negli ecocentri comunali, più attenzione nella comunicazione con l'avvio del nuovo servizio telefonico collegato al numero verde e formazione del personale addetto al ritiro. Infine maggiore celerità nell'avvio di ecoisole urbane e oasi ecologiche in borgata. «Sono questi gli impegni assunti dalla ditta, su cui prestare la massima attenzione al fine di confermare i netti miglioramenti registrati nell'ultimo anno in termini di decoro urbano e pulizia». Attenzione che rimane altissima anche sul versante del rispetto dell'ambiente e lotta agli incivili - ricordano da Porta Terra - con l'ausilio di telecamere nelle zone più sensibili del territorio e servizi in borghese di agenti della Polizia locale e compagnia dei Barracelli.

Nella foto: un momento dell'incontro di questa mattina a Porta Terra
Commenti
22/6/2018
Sono regolarmente funzionanti da questa sera le prime due ecoisole video-sorvegliate installate in Via De Gasperi e nell´area sterrata compresa tra Via Vittorio Emanuele e Via Mazzini
22/6/2018
«Rapporti economici tra l´Ente e i Comuni che ricevono la Bandiera possono costituire conflitto di interessi», si legge nel documento inviato all´Antitrust, all´Anac ed alle Procure, dove si chiede di accertare la procedura del rilascio
22/6/2018
Donatella Spano commenta la notizia dell´interrogazione al ministro dell´Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa, firmata dai parlamentari 5 Stelle Alberto Manca e Paola Deiana
22/6/2018
Lo chiedono in un’interrogazione scritta al ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, i parlamentari del Movimento Cinquestelle Alberto Manca e Paola Deiana.
22/6/2018
Ultima tappa sull´isola delll´Asinara di ‘Pfu Zero sulle coste italiane’, il progetto di raccolta straordinaria di pneumatici fuori uso (Pfu) abbandonati sulle coste italiane
22/6/2018
L´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano ha partecipato mercoledì al workshop nazionale “Resilienza per le città adattative: sperimentazioni per l´adattamento in ambito urbano”, organizzato nell´ambito del progetto europeo Life master Adapt
21/6/2018
A Cala Reale si è chiuso il workshop "Oltre il carcere" che ha fornito spunti per un riuso del compendio carcerario dell´Asinara
© 2000-2018 Mediatica sas