Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaParchi › Immobili all´Asinara: Regione approva disciplinare
M.P. 20 giugno 2018
La Giunta, su proposta dell´assessora della Difesa dell´ambiente Donatella Spano e di intesa con l´assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, ha ieri approvato un disciplinare per l´uso dei beni immobili dell´Asinara di proprietà della Regione
Immobili all´Asinara: Regione approva disciplinare


PORTO TORRES - La Giunta, su proposta dell'assessora della Difesa dell'ambiente Donatella Spano e di intesa con l'assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, ha ieri approvato un disciplinare per l'uso dei beni immobili dell'Asinara di proprietà della Regione. Il documento prevede le modalità di assegnazione in uso a soggetti pubblici o privati dei beni immobili che la Regione possiede sull'isola, affidati in gestione all'Agenzia Conservatoria delle coste per il conseguimento delle finalità istituzionali, compatibilmente agli indirizzi contenuti nel Piano del Parco nazionale dell'Asinara.

"Dare regole chiare per l'utilizzo degli immobili regionali ci permette di raggiungere un duplice risultato: la tutela e la valorizzazione del patrimonio di beni regionali nel rispetto degli indirizzi del Piano del Parco e la salvaguardia e la valorizzazione dell'intera isola mettendo gli immobili a disposizione delle iniziative che i soggetti interessati vorranno attuare", spiega l'assessora Spano sul disciplinare frutto del lavoro della Conservatoria con i soggetti istituzionali del territorio. E sottolinea la valenza della fruizione sostenibile: "I criteri del documento considerano con particolare attenzione le attività di gestione costiera integrata in grado di mettere a sistema la tutela degli ambiti ambientali con la loro fruizione e valorizzazione sostenibile".

L'assegnazione concerne attività di carattere istituzionale di Enti pubblici e di ricerca, attività sociali, culturali e sportive, attività commerciali e/o produttive dove compatibili con la salvaguardia, conservazione, tutela e valorizzazione dei beni gestiti e degli ecosistemi costieri e altre attività comunque compatibili con gli usi ammissibili all'interno del Parco Nazionale dell'Asinara. Il disciplinare prevede come modalità di assegnazione le forme della concessione o locazione, del contratto d'affitto e del comodato d'uso o concessione a titolo gratuito (in caso di Enti pubblici, di ricerca o ecclesiastici). Gli affidamenti potranno essere occasionali (non superiori ai 15 giorni per l'organizzazione di eventi culturali, formativi e sportivi) o ricorrenti se consentano l'uso degli immobili, per più di una volta in giorni e momenti stabiliti anche non consecutivi, per un periodo determinato, di norma non superiore a un anno. Potranno poi essere continuativi qualora consentano l'uso degli immobili in forma continuativa per un periodo di tempo non superiore ai sei anni, o stabili se superiori a 6 anni fino al massimo di anni 19 in ragione degli investimenti preventivati, delle caratteristiche e della tipologia degli immobili. Infine, potranno essere pubblici nel caso di comodato precario a tempo indeterminato ovvero concessione a titolo gratuito esclusivamente in favore di enti pubblici o ecclesiastici.
© 2000-2018 Mediatica sas