Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaAmbiente › I Carabinieri scoprono una discarica abusiva
Red 6 luglio 2018
I militari della Stazione di Ossi, con i colleghi del Nucleo operativo ecologico di Sassari, hanno scoperto nelle campagne tra Ossi e Muros, in località Su Littu, una vasta discarica di rifiuti speciali tombati nel sottosuolo
I Carabinieri scoprono una discarica abusiva


OSSI - I Carabinieri della Stazione di Ossi, con i colleghi del Nucleo operativo ecologico di Sassari, hanno scoperto nelle campagne tra Ossi e Muros una vasta discarica di rifiuti speciali tombati nel sottosuolo. L’attività che ha portato al rinvenimento della discarica trae origine dai servizi di controllo del territorio svolti qualche settimana fa dai militari ossesi durante una perlustrazione a piedi in località Su Littu. In quella circostanza, i Carabinieri hanno notato che da alcune depressioni del terreno fuoriuscivano parti di pneumatici, scarti di materiale ferroso e parti di laterizi.

Constatata l’anomalia, i militari hanno richiesto l’intervento ai colleghi specializzati del Noe che, dopo alcuni accertamenti tecnici di competenza, hanno richiesto alla Procura della Repubblica di Sassari un decreto di ispezione dei luoghi. Martedì mattina, in esecuzione del provvedimento di ispezione disposto dal pubblico ministero, i Carabinieri del Noe, con i colleghi della Stazione di Ossi e con l’ausilio del Nucleo Movimento terra dei Vigili del fuoco di Sassari, durante le operazioni di scavo nel sito hanno trovato un ingente quantitativo di rifiuti speciali, interrati ad una profondità di 3metri circa, consistenti in carcasse di pneumatici, fusti di olii esausti, resine chimiche nonché rifiuti ferrosi di varia natura e laterizi vari.

L’area di terreno interessata, ampia 6mila metri quadrati, subito delimitata, è stata sottoposta a sequestro preventivo. Sono ancora in corso, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sassari, ulteriori indagini per identificare i responsabili dell’attivazione della discarica abusiva, che pare risalga ad alcuni anni fa. Inoltre, sono state informate le competenti Autorità amministrative per l’avvio delle operazioni di bonifica del suolo e del sottosuolo.
7:11
I falchi potranno essere utilizzati per l’allontanamento volatili in tutti i luoghi pubblici o privati in qualsiasi periodo dell’anno. Lo ha deciso martedì la Giunta regionale, su proposta dell’assessore della Difesa dell’ambiente Donatella Spano
19/7/2018
In fondo, ogni bene pubblico necessità di costanti risorse per garantirne la salvaguardia, e se questi fondi non possono essere reperiti da introiti come suolo pubblico o parcheggi a pagamento, come nel caso dei bastioni, il biglietto d’ingresso diventa una delle poche strade percorribili
© 2000-2018 Mediatica sas