Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroCronacaCronaca › Allacci abusivi: quattro denunce
Red 9 luglio 2018
Prosegue la lotta ai “furti d´acqua” ai danni della rete idrica gestita da Abbanoa, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanusei, che ogni giorno sono impiegati in un capillare controllo del territorio per garantire il rispetto della legge ed il contrasto ai reati comuni
Allacci abusivi: quattro denunce


TORTOLI' - Prosegue la lotta ai “furti d'acqua” ai danni della rete idrica gestita da Abbanoa, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanusei, che ogni giorno sono impiegati in un capillare controllo del territorio per garantire il rispetto della legge ed il contrasto ai reati comuni. Questa volta, a finire tra le persone indagate sono due uomini, un 40enne ed un 55enne, accusati di aver sottratto fraudolentemente acqua dalla rete pubblica, rimuovendo i sigilli posti dall’azienda e riallacciando così il proprio impianto evitando ogni corrispettivo in denaro al gestore.

Nello stesso servizio di controllo dei contatori dell'acqua, i militari della locale Stazione, svolto unitamente a personale di Abbanoa, denunciavano alla Procura della Repubblica di Lanusei altre due persone per il reato furto aggravato continuato. Nel corso dell'ispezione al cassonetto metallico, contenente le tubature pubbliche che si collegano a quelle del privato, i Carabinieri hanno trovato un raccordo in ottone, che eludeva il contatore e permetteva così di approvvigionare direttamente l'abitazione senza registrarne i consumi.

L'allaccio alla rete idrica, palesemente abusivo, è stato rimosso. Dai controlli, è anche emerso che un proprietario di un'abitazione non aveva stipulato alcun contratto con la società gestore dell'impianto idrico. Al momento, non è dato quantificare il volume idrico sottratto impropriamente ad Abbanoa: le verifiche sono in corso da parte degli operai che hanno posto i sigilli alla conduttura.
22/5/2019
L’attività degli uomini del 15esimo Centro controllo area pesca ha portato al sequestro di 335chilogrammi di prodotto ittico, 150 nasse, una rete da pesca di 3700metri e, ad Alghero, 3200 ricci. Sono state effettuate quarantanove ispezioni tra ristoranti, pescherie, venditori ambulanti, e diciassette ispezioni a motopesca in mare. Elevate sanzioni per circa 10mila euro
15:21
L’operazione della scorsa notte era finalizzata non solo a preservare le risorse ittiche del luogo, ma anche a tutelare i pescatori professionali, che in regime di pesca in esclusiva quotidianamente svolgono la propria attività nel rispetto delle leggi, oltre ai consumatori che hanno il diritto di acquistare prodotti sani e con una filiera sicura
23:22
Nell’ambito dei quotidiani controlli finalizzati al rispetto delle prescrizioni da parte delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale diverse dalla detenzione carceraria, i Carabinieri della Stazione di Ollolai hanno arrestato in flagranza per il reato di evasione un uomo, originario della provincia di Sassari
7:08
La locale Guardia costiera blocca in porto un’altra nave che non rispetta gli standard minimi di sicurezza previsti dalle normative internazionali: è la motonave Sea Music, battente bandiera moldava
17:11
Le Fiamme gialle del Reparto Operativo aeronavale e del Gruppo Aeronavale di Cagliari, in stretta sinergia con la locale Capitaneria di porto, hanno intercettato nelle acque a sud di Capo Teulada quattro barchini, identificati quarantasei migranti e sequestrati quattro motori fuori bordo
19:07
Ad un 43enne catanese, appartenente all´etnia roma dei camminanti e già noto alle Forze dell´ordine, sono stati sequestrati tutti gli “arnesi” da lavoro ed è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione
22/5/2019
Ieri mattina, il team specialistico della Capitaneria di porto–Guardia costiera ha sottoposto a fermo amministrativo la Akasya 1, motonave battente bandiera delle Comore con undici persone di equipaggio
22/5/2019
Il provvedimento, che durerà cinque giorni, è stato adottato dalla Questura in quanto, in più circostanze, è stata accertata nel locale la presenza di persone pericolose, gravate da precedenti di polizia, nonché il verificarsi di fatti reato avvenuti all’interno e all’esterno del circolo. Inoltre, in più occasioni, si è reso necessario l’intervento della Polizia per segnalazioni di schiamazzi notturni imputabili agli avventori del locale, musica alta e disturbi alla quiete pubblica
20/5/2019
Le Fiamme gialle del Nucleo di Polizia Economico-finanziaria di Cagliari hanno concluso un controllo fiscale nei confronti di un socio di un’impresa del capoluogo regionale operante nel settore del commercio di oggettistica, abbigliamento ed articoli per la casa con diversi punti vendita distribuiti sul territorio sardo
21/5/2019
ittime del delitto due allevatori 80enni, Pietro Secci e Carmelino Marceddu, trovati senza vita, dopo una lunga ricerca da parte delle forze dell´ordine, nel terreno di loro proprietà, in località Baralla, tra Riunas e Allai
© 2000-2019 Mediatica sas