Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › «Rispetto del nostro ruolo di consiglieri»
A.S. 12 luglio 2018
Il mancato accoglimento da parte della Maggioranza della richiesta d'inversione dell'ordine del giorno all'origine del cortocircuito a cui è andata incontro parte dell'Opposizione ad Alghero
«Rispetto del nostro ruolo di consiglieri»


ALGHERO - Ci sarebbe il mancato accoglimento da parte della Maggioranza della richiesta d'inversione dell'ordine del giorno all'origine del cortocircuito a cui è andata incontro parte dell'opposizione in occasione della seduta consiliare di ieri (mercoledì) [LEGGI]. Maria Grazia Salaris, Emiliano Piras, Monica Pulina, Donatella Marino, Nunzio Camerada, Maurizio Pirisi, Michele Pais e Linda Oggiano (assente ieri in aula) non ci stanno a passare per quelli che «hanno preferito il mare al consiglio» come denunciato pubblicamente dai quattordici consiglieri che ieri hanno approvato tutti i punti all'ordine del giorno del consiglio comunale.

Tutt'altro. La bocciatura da parte della maggioranza dell'inversione all'ordine del giorno sul Reis, «provvedimento quest'ultimo, che mira a dare risposte alle persone in difficoltà economica, e a rischio di esclusione sociale» (effettivamente approvato dall'aula con quindici voti favorevoli durante il normale corso dei lavori ndr), avrebbe invece lasciato «increduli» i consiglieri che, «nel rispetto del proprio ruolo», hanno così deciso di lasciare i lavori con largo anticipo.

«Siamo alle solite - attaccano gli otto consiglieri di Opposizione - il teatrino con le solite comparse e sceneggiate continua». «Sbigottiti e amareggiati abbiamo deciso di abbandonare i lavori del consiglio comunale, per non essere complici di questi inutili giochi di palazzo dove a prevalere sono gli interessi del Pd ancora prima di quelli degli algheresi» sottolineano Maria Grazia Salaris, Emiliano Piras, Monica Pulina, Donatella Marino, Nunzio Camerada, Maurizio Pirisi, Michele Pais e Linda Oggiano.

Foto d'archivio
Commenti
10:55 video
«E' una scelta che va incontro agli algheresi». Il sindaco di Alghero, Mario Bruno, tronca sul nascere ogni polemica e bolla come strumentale e propagandistica la denuncia dei consiglieri di opposizione. Per i servizi sociali è «garantita privacy e sicurezza», assicura, perseguendo quella che è una scelta strategica dell´Amministrazione, ampiamente apprezzata dai cittadini: «avvicinare tutti gli uffici in centro città». Dopo la chiusura del vecchio Cra, infatti, anche gli uffici dei servizi sociali sono stati temporaneamente alloggiati in via Columbano prima di trovare momentaneamente casa nel piazzale del Quarter. Le parole del sindaco Quotidiano di Alghero.
17:25 video
I Servizi sociali aprono a Lo Quarter dopo il provvisorio alloggio in Via Columbano conseguente all'emergenza ed alla chiusura del vecchio Cra di Viale della Resistenza. I consiglieri di minoranza Emiliano Piras, Maria Grazia Salaris, Nunzio Camerada e Monica Pulina si scagliano pesantemente contro la decisione dell’Amministrazione comunale di Alghero di destinare gli atelier agli uffici ricevimento al pubblico. «È una scelta scellerata», urlano al microfono del Quotidiano di Alghero sottolineando, a loro dire, l’assenza di privacy. Le immagini
18:16
Parte domani, l´iniziativa rivolta ai giovani tra i sedici ed i ventotto anni. Nicola Sanna accoglierà a Palazzo Ducale il primo giovane che trascorrerà un´intera giornata con il primo cittadino ed avrà così la possibilità di osservare da vicino il funzionamento della macchina amministrativa
© 2000-2018 Mediatica sas