Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteCommercio › San Michele, assalto alla piazza rigettato
M.V. 18 luglio 2018
Prima l'addio a decenni di macchine. Poi era arrivata la conferma dell'interdizione a tavolini e sedie di bar e ristoranti. Oggi l'ultima novità che non mancherà di far saltare di gioia decine di residenti: il Tar respinge l'assalto di alcuni titolari che volevano a tutti i costi il suolo pubblico in concessione
San Michele, assalto alla piazza rigettato


ALGHERO - Ad Alghero non mancano di certo bar, ristoranti e tavolini nelle piazze e negli angoli più suggestivi e panoramici del centro storico. Di sedie e ombrelloni se ne possono trovare un po' ovunque: dagli slarghi pedonali più gettonati e frequentati, fino alle piazzette più racchiuse e tranquille, passando per la terrazza panoramica fronte mare dei Bastioni. Sarà anche per questo motivo che Amministrazione, residenti e decine di commercianti su Piazza Ginnasio parlano la stessa lingua.

Così, dopo l'addio a decenni di macchine e la conferma alla libera fruizione di cittadini e turisti decretata da Porta Terra [LEGGI], l'ultima novità giunta direttamente da Cagliari non mancherà di far saltare di gioia i numerosissimi firmatari della petizione che chiedevano «panchine, alberi e giochi al posto dei tavolini» [LEGGI]. La scelta del Comune insomma sul futuro pubblico della piazza su cui si affaccia la chiesa Patrono della città, San Michele, è chiarissima. Tanto che l'Avvocatura comunale a firma dell'avv. Cubeddu incassa una prima importante vittoria nel ricorso intentato da tre attività che, impugnando la revoca della concessione di suolo pubblico col mandato agli avvocati Carboni e Lei, chiedevano alla sezione seconda del Tribunale Amministrativo Regionale l'annullamento del provvedimento, previa sospensione dell'efficacia.

Assalto «respinto» come riportato dalla sentenza pronunciata dalla Camera di consiglio qualche giorno fa, con l'intervento dei giudici Francesco Scano (presidente), Marco Lensi e Tito Aru. Aldilà delle legittime rimostranze di bar, gelateria e ristorante, ciò che più conta è proprio il fatto che a prevalere dinnanzi ai togati è il principio per cui si riafferma con chiarezza che ci possono essere interessi collettivi, ossia pubblici, ben più ampi e complessi in virtù dei quali l'Amministrazione può ritenere di non concedere il permesso al posizionamento di tavolini e sedie private. I lavori per la riqualificazione dello slargo sono previsti a settembre.

Nella foto: Piazza Ginnasio ad Alghero, davanti la chiesa di San Michele
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas