Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaArcheologia › Alghero per l’Archeologia: sabato conferenza
S.O. 20 luglio 2018
Al Museo Archeologico della Città di Alghero sabato alle ore 18,30 sarà la volta Alessandra La Fragola, con la conferenza “Culti traci in Sardegna durante l’età romana dalla Nurra algherese al Campidano: indizi dalle tombe dei bambini ai santuari costieri”
Alghero per l’Archeologia: sabato conferenza


ALGHERO - “Alghero per l’Archeologia” prosegue con i suoi appuntamenti dedicati ai più importanti tesori culturali del territorio. Dopo aver introdotto con la conferenza di venerdì scorso la ormai celebre necropoli di Monte Carru con i primi dati sulle condizioni sociali degli abitanti dell’antica Carbia, sabato 21 luglio (alle ore 18.30) al Museo Civico Archeologico, Alessandra La Fragola, responsabile scientifica del cantiere degli scavi archeologici di Monte Carru, con la conferenza “Culti traci in Sardegna durante l’età romana dalla Nurra algherese al Campidano: indizi dalle tombe dei bambini ai santuari costieri”.

Presenterà gli ultimi risultati emersi dallo studio dei reperti ritrovati nelle tombe con confronti con altri materiali e siti della Sardegna, da cui affiora in maniera sempre più evidente la presenza di culti traci nella Nurra algherese e oltre. Dal punto di vista storico ed archeologico si manifesta dunque la possibilità che nell’antico territorio dell’attuale Alghero possano essersi insediati genti di origine trace, probabilmente al termine del servizio svolto nelle file dell’esercito romano.

Di questi affascinanti indizi che rimandano alla memoria dei discendenti di una stirpe guerriera, il cui personaggio più celebre, ricordiamo, fu il gladiatore Spartaco, se ne parlerà dunque sabato prossimo. Le conferenze sono presentate dal dott. Pietro Alfonso, archeologo e delegato dell’Ufficio Eventi del Comune di Alghero, con i saluti del Vice Sindaco ed Assessore alle Politiche Culturali, dott.ssa Gabriella Esposito.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas