Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresAmbienteSicurezza › Porto Torres: videosorveglianza, progetto per 37 telecamere
M.P. 21 luglio 2018
Prevista l´installazione di 37 telecamere per il monitoraggio ambientale e per la sicurezza del territorio
Porto Torres: videosorveglianza, progetto per 37 telecamere


PORTO TORRES - La Giunta comunale ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione della rete di monitoraggio del territorio con sistemi di videosorveglianza. Il programma prevede l'installazione di 37 telecamere, dei sistemi di connettività e di tutte le infrastrutture a supporto degli impianti. Verrà realizzato attraverso una convenzione Consip con Tim, per una spesa prevista di circa 119mila euro.

«La Regione ha riconfermato lo scorso anno lo stanziamento che risaliva al 2013. Dopo la sottoscrizione della convenzione tra la Regione e il Comune – afferma il vicesindaco Marcello Zirulia – il comando di Polizia locale ha potuto individuare un professionista che ha svolto attività di supporto al Responsabile unico di procedimento. Il progetto, quindi, ha cominciato a concretizzarsi e auspichiamo che possa essere presto realizzato per incrementare la sicurezza e il controllo nel territorio cittadino». Nella prima fase è stata formalizzata l'adesione alla convenzione Consip, aggiudicata alla rete d'imprese Telecom, Finmeccanica, Ingegneria e software industriale spa, che ha elaborato il progetto preliminare.

Il documento è stato trasmesso in Prefettura all'inizio dell'anno per il rilascio del parere del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, esito comunicato alla fine del mese di maggio. «L'obiettivo del progetto è quello di creare una rete di monitoraggio nei punti più sensibili della città, in modo da prevenire atti vandalici o riscontrare, e poi sanzionare, comportamenti contro l'ambiente e il patrimonio dell'ente. Le telecamere dovranno essere distribuite tra il centro e la periferia, comprese le strade in prossimità degli accessi portuali». Il progetto preliminare prevede l'installazione di telecamere sulla litoranea per Platamona, in strade e zone periferiche spesso oggetto di abbandono indiscriminato di rifiuti, nei pressi dei varchi del porto, in centro, nelle strade urbane di connessione con la fascia costiera e nei quartieri in cui si riscontrano frequentemente atti di vandalismo.

La soluzione proposta prevede la fornitura di una videosorveglianza a colori o in bianco e nero con buona risoluzione e in grado di rilevare i volti delle persone. Prevista anche la fornitura di sistemi di connettività per la realizzazione di reti wireless, dei sistemi di registrazione, la manutenzione e la realizzazione di tutte le opere civili accessorie, come gli impianti elettrici e tecnologici e le opere edili.
19/10/2018
Oltre 158 ordinanze notificate, 42 proprietari che ottemperano e 40 interventi in fase di esecuzione, 1.065 attività di decoro urbano messe in campo in due anni dalla Polizia locale. E per chi non ha voluto rispettare la normativa, sono partite 8 denunce, per inosservanza dei provvedimenti dell´Autorità. Controllate 150 abitazioni
17/10/2018
L’ordigno, del tipo carica di lancio da 75millimetri, è stato rinvenuto nelle acque a sud–sud/est dell’isola di Figarolo, vicino al sito di immersione “Il Presepe”, ad una distanza di circa 20metri dalla costa e ad una profondità di circa 4,5metri
18/10/2018
In questi giorni, la Regione autonoma della Sardegna si è immediatamente adoperata con i suoi uffici alla ricognizione dei luoghi ed alla stima dei danni provocati dall´evento calamitoso del 10 ottobre, sia come supporto ai Comuni, sia come valutazione dei danni arrecati alle opere idrauliche di sua competenza nei territori colpiti dall’alluvione
© 2000-2018 Mediatica sas