Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCulturaManifestazioni › A Castelsardo ritorna il World music festival
M.P. 24 luglio 2018
La nuova edizione del World Music Festival propone a Castelsardo il consueto viaggio attraverso generi musicali differenti rappresentati da nomi di spicco del panorama musicale sardo e internazionale
A Castelsardo ritorna il World music festival


CASTELSARDO - Dal canto catalano al jazz e alla musica senegalese passando per le le antiche sonorità della tradizione sarda, i carmina burana e il fascino della narrazione teatrale. La nuova edizione del World Music Festival propone a Castelsardo il consueto viaggio attraverso generi musicali differenti rappresentati da nomi di spicco del panorama musicale sardo e internazionale.

Organizzata dalla Cooperativa Teatro e/o Musica e dall'amministrazione comunale la rassegna propone tra luglio e agosto, nel suggestivo scenario del castello dei Doria un ricco cartellone articolato in cinque eventi. “Castelsardo si presta, per la sua struttura architettonica conservata nei secoli, ad un turismo culturale con proposte di alto profilo. Negli ultimi 35 anni Teatro e/o Musica e l’Amministrazione Comunale -dice il direttore artistico Stefano Mancini- hanno collaborato per dar vita ad eventi che valorizzassero questa peculiare vocazione del borgo dei Doria come il World Music Festival che ormai da dieci anni promuove il fascino della musica etnica internazionale puntando i riflettori su una città storica testimone delle sonorità tradizionali sarde”.

Ad inaugurare la rassegna sarà il 30 luglio l'amatissima cantante algherese Franca Masu che proporrà il progetto musicale: “Sentimento” in cui è accompagnata da un quintetto d'eccezione composto da: Luca Falomi chitarra, Salvatore Maltana contrabbasso, Massimo Russino batteria, Marco Leveratto chitarra. Il concerto di Franca Masu sarà l'unico evento del Worldmusicfestival a a svolgersi in piazza del Novecentenario gli altri palchi saranno allestiti tutti come di consueto sulla terrazza del Castello dei Doria. Nell progetto “Sentimento” la Masu metterà a nudo il suo stile personalissimo che mette insieme brani interpretatti nella lingua catalana di Alghero, ma anche in castigliano, sardo e portoghese creando una fusione di stili. Storie d’amore, di gente marinara, contraddistinguono un repertorio ricco e struggente, accattivante ed evocativo.

«Questa attesa rassegna catalizza ad ogni edizione l'interesse dei residenti ma soppratutto di tanti turisti in vcanza sulla costa del nord della Sardegna-dice il sindaco Franco Cuccureddu- segno che gli eventi di spessore che mettono insieme cultura ed intrattenimento sono molto apprezzati dal pubblico». Il festival proseguirà Martedi 31 Luglio con “Cantione Profanae” uno spettacolo portato in scena dalla compagnia di danza Arabesque per la voce solista Rita Casiddu su ideazione, regia e coreografie di Maria Grazia Deliperi. I famosi canti religiosi profani medioevali conosciuti come Carmina Burana con le musiche di Carl Orff, sono reinterpretati in questo progetto dalla Compagnia Arabesque in una sorta di spettacolo multimediale.

Venerdi 3 Agosto si cambia registro con un concerto dell'artista senegalese Awa Koundoul originaria del Senegal cantante e danzatrice e nota al pubblico come ospite della trasmissione “Alle falde del Kilimangiaro”. Lunedi 6 Agosto il festival farà un omaggio alle antiche soronità di Sardegna con un concerto di Fabio Melis che si esibirà alle launeddas accompagnato dal coro “Cuncordu Carzeghesu” e da Antonio Pirastru all'organetto. La performance inedita ed unica nel suo genere miscela in un unica esperienza sonora alcune tra le tradizioni musicali più rappresentative dell'isola.

A chiudere il cartellone mercoledi 8 agosto sarà il progetto “Claudia Aru& Le Sue Tzie”. Sul palco Claudia Aru (voce), Fabrizio Lai (chitarra, e ukulele) Simone Soro (violino) accompagneranno gli spettatori in un percorso ambientato tra passato e presente Claudia canta e racconta, tra musica, teatro, allegria e ironia, le vicende di una piccola comunità, ma anche le dinamiche e le regole non scritte che animano la vita “de sa bidda e de su bixinau” .Fortemente ispirata alle “Tzias”, ovvero da tutte quelle donne che, passata una certa età, diventano automaticamente “zie” e entrano nella vita della comunità. Tutti gli spettacoli inizieranno alle 22.
17/12/2018
Il forte vento e le temperature non certo favorevoli non hanno intaccato la serata di festa a Castelsardo. Ha riscosso successo soprattutto tra i più giovani “Christmas Square” la settima edizione dei mercatini natalizi
16/12/2018
Fine anno con un ricco programma di eventi che si svolgeranno in alcuni luoghi simbolo dell´antico borgo dei Doria e tra i vicoli del suggestivo centro storico. Mercatini, gospel e il concerto di Gianna Nannini
© 2000-2018 Mediatica sas