Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresAmbienteAmbiente › Degrado isole ecologiche: «abbiamo tollerato troppo»
M.P. 30 luglio 2018
Il perdurare di uno stato di disordine nelle isole ecologiche causato dal conferimento non corretto dei rifiuti e del deposito dei sacchi fuori dai contenitori continua a suscitare le polemiche dei residenti
Degrado isole ecologiche: «abbiamo tollerato troppo»


PORTO TORRES - Il perdurare di uno stato di disordine nelle isole ecologiche causato dal conferimento non corretto dei rifiuti e del deposito dei sacchi fuori dai contenitori continua a suscitare le polemiche dei residenti. Domenica mattina la stessa situazione di sempre, rifiuti abbandonati attorno alle isole ecologiche di via Roma dopo una nottata di inferno per chi abita in prossimità dell’area dove un continuo via vai impedisce sonni tranquilli e gli odori nauseabondi costringono i cittadini a barricarsi in casa.

«Sinceramente non riesco a capire quanto tempo ci voglia a spostare i nove cassonetti delle isole ecologiche in un luogo meno abitato coinvolgendo i diretti interessati – protesta Emanuele Faedda – che ritengono che i contenitori debbano essere spostati immediatamente e non fine estate». E’ dell’amministrazione l’ultima decisione di rimuovere da settembre le isole ecologiche e i conferimenti dei rifiuti che verranno effettuati esclusivamente con il porta a porta anche nelle attività commerciali, secondo gli orari che saranno concordati tra l'azienda e i titolari delle stesse. «Noi residenti di via Angioy, via Roma, e via La Marmora abbiamo sopportato l' inefficienza dell'amministrazione per oltre 30 mesi - aggiunge Faedda – chiederci ancora di prolungare le nostre sofferenze è troppo ed ha il sapore dell’ennesima presa in giro».

Emanuele Faedda racconta il suo travaglio vissuto quotidianamente. «Mi alzo ogni giorno alle sei per andare al lavoro – sottolinea Faedda – spesso fuori città, e dopo due anni di notti insonni non ce la faccio più a sopportare tale situazione. E’ arrivata l’ora che l’amministrazione intervenga subito per trovare una soluzione». Condizione igieniche compromesse e degrado fanno il resto con i rifiuti distribuiti in tutta la piazzola per la gioia di topi, gatti e gabbiani.
1:01
Giungla in centro, non solo in periferia. Le erbacce ormai spuntano dappertutto conquistando anche la piazza Umberto I
13/8/2018
È aperta ed operativa l´Isola ecologica in Viale Europa ad Alghero, all´incrocio con Via delle Baleari. È quindi possibile conferire i rifiuti correttamente differenziati negli appositi contenitori
17:58
Un enorme tronco di un albero posizionato in prossimità di una panchina e dell’area giochi ha ceduto, posizionandosi di traverso e restando penzoloni, creando una situazione di pericolo per chi frequenta il parco.
13/8/2018 video
Il progetto ha raggiunto nel 2017 quota 60 aderenti a cui giovedì, negli uffici comunali di Porta Terra sono stati consegnati gli attestati di partecipazione, Il tutto, in presenza delle telecamere di Report, il programma d´inchiesta di RaiTre. Le immagini Quotidiano di Alghero
13/8/2018
«Dica chiaramente cosa il Governo vuole fare. La Giunta va avanti spedita», chiede l´assessore regionale dell´Industria, dopo aver letto un´intervista del vicepremier
12:14
«Una fotografia chiara per proseguire secondo le priorità», sottolinea l´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano
14:29
Un gruppo di studenti del corso di laurea in Promozione e Gestione del Turismo (dipartimento di studi per l´Economia e l´Impresa) dell´Università del Piemonte orientale sta partecipando in questi giorni, insieme ad altri volontari, al progetto "Insieme per l´Asinara"
13/8/2018 video
Enrico La Rosa, Ammiraglio, già rappresentante italiano in gruppi di lavoro Nato per il supporto logistico alle forze impegnate in operazioni multinazionali di peacekeeping, negli anni Novanta addetto militare in Algeria e ufficiale di collegamento tra la Marina italiana e quella bulgara, oggi è presidente dell’associazione “OMeGA” (“Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia”), Centro studi che vuol ricoprire un ruolo di “Think tank” in tutto cio’ che riguarda il “Mare Nostrum”. Ospite dell'Obra Cultural, sul Quotidiano di Alghero parla degli sforzi per costituire un "cartello" per la pace nel Mediterraneo.
13:16
Piano per le zone umide: programmati interventi per 12milioni di euro su Cagliari, Oristano ed il Sulcis. «Tutela e sviluppo, binomio vincente», sottolinea l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
© 2000-2018 Mediatica sas