Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteParchi › Porto Conte, passaggio di consegne
A.S. 31 luglio 2018
Primo atto del neo presidente Scala è stato un cordiale incontro con il direttore dell’Ente Parco Mariano Mariani e i dipendenti. E’ ufficialmente in carica, da questa mattina a Casa Gioiosa, il nuovo presidente del Parco naturale regionale di Porto Conte
Porto Conte, passaggio di consegne


ALGHERO - E’ ufficialmente in carica, da questa mattina a Casa Gioiosa, il nuovo presidente del Parco naturale regionale di Porto Conte Gavino Scala. Succede all’uscente Luigi Cella che ha guidato l’area protetta regionale per oltre un anno e mezzo. Primo atto del neo presidente Scala è stato un cordiale incontro con il direttore dell’Ente Parco Mariano Mariani e i dipendenti. Erano presenti all’incontro il Sindaco Mario Bruno, l’assessore all’Ambiente Raniero Selva, il consigliere del consiglio direttivo Salvatore Mulas e il membro dell’Assemblea del Parco Mimmo Pirisi.

«Le affido un ente con i conti in ordine e con grandi prospettive di crescita - ha riferito il presidente uscente Luigi Cella - tante le progettualità pianificate e portate avanti in questi 18 mesi intensi e ricchi di soddisfazioni. Un mio personale ringraziamento vada al direttore e ai dipendenti che si sono sempre prodigati con spirito di servizio e professionalità». Parole cordiali anche da parte neo numero uno di Casa Gioiosa: «Da sportivo non posso che esordire dicendo che nessun allenatore può fare miracoli senza giocatori preparati e determinati - ha esordito Scala - sono convinto di avere davanti buoni giocatori e in ragione di questo il mio impegno sarà quello di affrontare i problemi con il vostro sostegno e supporto».

«Cercherò di ascoltare tutti perché il Parco è della comunità algherese prima di tutto. Una comunità di cittadini e imprese che devono prima di tutto imparare a conoscere meglio questa realtà che fa parte della nostra storia e del nostro patrimonio. Un Ente che oltre a svolgere il proprio ruolo istituzionale di tutela e salvaguardia deve generare economia indiretta per il territorio della Riviera del Corallo» ha concluso Gavino Scala.

Nella foto: Gigi Cella e Gavino Scala
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas