Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaAmbiente › Bonifiche: ok del Ministero al Progetto Nuraghe
M.P. 1 agosto 2018
Lo annuncia l´assessora della Difesa dell´ambiente della Regione Sardegna Donatella Spano che lunedì a Roma, ha ricevuto l´atto siglato quattro giorni fa (27 luglio) dalla direzione generale ministeriale
Bonifiche: ok del Ministero al Progetto Nuraghe


PORTO TORRES - «Abbiamo rispettato gli impegni presi e l'iter della fase 1 del Progetto Nuraghe nell’ex area Syndial si è concluso con la firma da parte del ministero dell'Ambiente del decreto definitivo, dopo che il percorso in capo alla Regione era stato chiuso lo scorso febbraio. Siamo perciò arrivati a uno straordinario esito dovuto all'attenzione, sempre alta e nel rispetto dei tempi, avuta su Porto Torres per poter procedere finalmente alla bonifica delle aree gravemente compromesse dall'industria del passato». Lo annuncia l'assessora della Difesa dell'ambiente della Regione Sardegna Donatella Spano che, lunedì a Roma, ha ricevuto l'atto siglato quattro giorni fa (27 luglio) dalla direzione generale ministeriale.

Fase 1. Il progetto Nuraghe è il risultato di un lavoro di oltre dieci anni avviato con la lunga caratterizzazione dell’area Syndial di Porto Torres, la più estesa e la più critica dal punto di vista ambientale del Sin, il Sito di interesse nazionale, di Porto Torres. La Fase 1 del “progetto Nuraghe” vedrà la realizzazione di una piattaforma polifunzionale per il trattamento dei suoli provenienti dall’ex discarica di Minciaredda, dei suoli dell'area denominata “Peci DMT” e di quelli provenienti da altre aree dello stabilimento e non trattabili con tecnologie in situ. In particolare per Minciaredda, quella maggiormente compromessa, l’operazione prevede la completa rimozione e il trattamento dei suoli contaminati fino al raggiungimento della piena conformità, separando i rifiuti dai suoli. Gli altri due interventi approvati riguardano l’intera falda dell’area Syndial e specificamente l’acquifero sottostante la discarica (la cosiddetta “falda Minciaredda”).

Fotovoltaico. La Giunta ha anche espresso il parere positivo sulla valutazione ambientale del progetto di un fotovoltaico della potenza di 31 MWp, presentato da Eni spa, sull'ex area Syndial. Il progetto si svilupperà su aree del Gruppo Eni che saranno date in concessione per 30 anni alla Spa Eni, su una superficie totale di 57 ettari, di cui 42 occupati dai moduli, all'interno dell’area inserita nel Sin di Porto Torres.

«Un altro impegno preso e mantenuto - ha commentato Donatella Spano, che ha ringraziato gli Uffici dell'assessorato Ambiente -. I tempi per le bonifiche sono lunghi e impegnativi ma, passo dopo passo, stiamo dando risposte concrete che il territorio attende».
1:01
Giungla in centro, non solo in periferia. Le erbacce ormai spuntano dappertutto conquistando anche la piazza Umberto I
13/8/2018
È aperta ed operativa l´Isola ecologica in Viale Europa ad Alghero, all´incrocio con Via delle Baleari. È quindi possibile conferire i rifiuti correttamente differenziati negli appositi contenitori
17:58
Un enorme tronco di un albero posizionato in prossimità di una panchina e dell’area giochi ha ceduto, posizionandosi di traverso e restando penzoloni, creando una situazione di pericolo per chi frequenta il parco.
13/8/2018 video
Il progetto ha raggiunto nel 2017 quota 60 aderenti a cui giovedì, negli uffici comunali di Porta Terra sono stati consegnati gli attestati di partecipazione, Il tutto, in presenza delle telecamere di Report, il programma d´inchiesta di RaiTre. Le immagini Quotidiano di Alghero
13/8/2018
«Dica chiaramente cosa il Governo vuole fare. La Giunta va avanti spedita», chiede l´assessore regionale dell´Industria, dopo aver letto un´intervista del vicepremier
12:14
«Una fotografia chiara per proseguire secondo le priorità», sottolinea l´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano
14:29
Un gruppo di studenti del corso di laurea in Promozione e Gestione del Turismo (dipartimento di studi per l´Economia e l´Impresa) dell´Università del Piemonte orientale sta partecipando in questi giorni, insieme ad altri volontari, al progetto "Insieme per l´Asinara"
13/8/2018 video
Enrico La Rosa, Ammiraglio, già rappresentante italiano in gruppi di lavoro Nato per il supporto logistico alle forze impegnate in operazioni multinazionali di peacekeeping, negli anni Novanta addetto militare in Algeria e ufficiale di collegamento tra la Marina italiana e quella bulgara, oggi è presidente dell’associazione “OMeGA” (“Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia”), Centro studi che vuol ricoprire un ruolo di “Think tank” in tutto cio’ che riguarda il “Mare Nostrum”. Ospite dell'Obra Cultural, sul Quotidiano di Alghero parla degli sforzi per costituire un "cartello" per la pace nel Mediterraneo.
13:16
Piano per le zone umide: programmati interventi per 12milioni di euro su Cagliari, Oristano ed il Sulcis. «Tutela e sviluppo, binomio vincente», sottolinea l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
© 2000-2018 Mediatica sas