Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaSoccorsi › Salvamento a mare: escluse Asinara e passerelle per disabili
Mariangela Pala 12 agosto 2018
Parte il servizio di sorveglianza nelle spiagge libere, di salvamento a mare e di assistenza alle persone in condizioni di inabilità. Escluse le spiagge di Cala Sabina all´Asinara e La Farrizza
Salvamento a mare: escluse Asinara e passerelle per disabili


PORTO TORRES - «La sicurezza per i bagnanti e le agevolazioni per le persone con difficoltà di deambulazione sono imprenscindibili».Così aveva dichiarato un anno fa il sindaco Sean Wheeler a proposito del servizio di sorveglianza nelle spiagge libere, di salvamento a mare e di assistenza alle persone in condizioni di inabilità che frequentano, per la balneazione, il litorale del Comune di Porto Torres. Eppure nella stagione balneare 2018 i litorali sono rimasti scoperti per buona parte dell’estate e soltanto da oggi, sabato 11 agosto, sono partiti i servizi.

Una partenza ritardata e monca poiché l’attività di salvamento affidata alla cooperativa sociale Vosma per un periodo di 30 giorni esclude dal servizio la spiaggia “Cala Sabina” sull’isola dell’Asinara e il posizionamento delle boe nella spiaggia “La Farrizza”, comprendendo soltanto la presenza dei bagnini nelle spiagge di Scogliolungo, Acque Dolci e Balai tutti i giorni fino al 9 settembre, dalle 9 alle 19. Il numero dei turisti in questo particolare periodo della stagione richiede la necessità di un servizio di sicurezza con la presenza di almeno un bagnino in una delle spiagge più frequentate dell’isola dell’Asinara che per la prima volta rimane scoperta.

Inoltre nella spiaggia di Balai non sono state installate passerelle per favorire l'ingresso in spiaggia dei disabili e neppure sono presenti ausili per l'accesso in acqua, una situazione di disagio lamentata da molti cittadini con problemi di deambulazione. Il servizio costerà al Comune circa 26mila euro per un periodo limitato di un mese, un’attivazione notevolmente in ritardo che influisce nella decisione dei turisti e dei residenti di frequentare una spiaggia o una località piuttosto che un'altra.
15/10/2018
Operazione di recupero e soccorso in mare di un´imbarcazione da parte di una motovedetta dell’Esercito di stanza nel Primo Reggimento Corazzato di Teulada
© 2000-2018 Mediatica sas