Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariAmbienteCosteGrig dà l´allarme: Tuarredda muore
S.O. 16 agosto 2018
Stefano Deliperi lancia l´allarme e sollecita interventi immediati per salvare una delle bellezze della Sardegna meridionale: è soffocata, coperta da ombrelloni e lettini, ridotta a una kasbah, assediata da centinaia di auto roventi sotto il sole, avvolta da olio solare e odori da cucina
Grig dà l´allarme: Tuarredda muore


CAGLIARI - La spiaggia di Tuerredda, a Teulada, «è soffocata, coperta da ombrelloni e lettini, ridotta a una kasbah, assediata da centinaia di auto roventi sotto il sole, avvolta da olio solare e odori da cucina. Solo il mare, dove yacht e gommoni parcheggiano in doppia fila, mantiene gli straordinari colori del Mediterraneo. La sabbia non si vede più, calpestata da migliaia di presenze quotidiane». E' la denuncia del Gruppo di intervento giuridico che sollecita un intervento immediato per uno dei litorali più belli della costa sud-occidentale.

Dovrebbe esser salvata da un rigido numero chiuso di auto e bagnanti, come si è fatto alla Pelosa di Stintino - osserva Stefano Deliperi del Grig -. Ma, grazie anche all'ignavia della Regione autonoma della Sardegna, prodiga di inattuate ecologicissime linee guida per la gestione delle spiagge, all'Amministrazione comunale e ai vari imprenditori turistici, non importa un beneamato fico secco a nessuno.

«Hanno la mitica bandiera blu - incalza l'associazione - svetta su uno dei parcheggi, assegnata dalla Fondazione per l'Educazione Ambientale (F.E.E.): è sinonimo di qualità ambientale, in realtà i criteri di assegnazione sono molto di manica larga e spesso e volentieri rappresentano un grossolano maquillage d'immagine. Nel mentre - conclude il Grig - Tuerredda agonizza e, continuando così, fra qualche anno ne rimarrà solo il ricordo».
Commenti
15:15
«Occorre allora prevedere azioni immediate e di medio-lungo termine per superare in modo definitivo le gravi criticità esistenti», dichiara Francesco Marinaro, in rappresentanza della nuova realtà politica locale, scollegata da qualsiasi appartenenza partitica, che intende proporre un nuovo progetto di polo civico in vista delle prossime Elezioni amministrative
10:40
Dal 4 febbraio ad Alghero il via alla vagliatura della posidonia a San Giovanni, con la caratterizzazione della sabbia e la bonifica del sito realizzato dal 2007. Va avanti intanto l´iter ministeriale per modificare la normativa sulla corretta gestione della posidonia. Le dichiarazioni del Sottosegretario Salvatore Micillo
13:12
La pianificazione e gestione del demanio marittimo. La tutela ambientale e paesaggistica. La promozione dello sviluppo e valorizzazione sostenibile del territorio. La fruibilità della costa e la creazione di condizioni per investimenti e iniziative economiche legate al turismo. Sono questi, in estrema sintesi, gli obiettivi del Piano di utilizzo dei litorali approvato durante la seduta del Consiglio comunale
© 2000-2019 Mediatica sas