Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaAmbiente › Bomba d´acqua su Bono: Pigliaru chiama il sindaco
Red 25 agosto 2018
Il presidente della Regione autonoma della Sardegna e l´assessore regionale della Difesa dell´ambiente, con delega alla Protezione civile, Donatella Spano, hanno chiamato questa mattina il primo cittadino di Bono Elio Mulas per esprimere vicinanza alla popolazione
Bomba d´acqua su Bono: Pigliaru chiama il sindaco


BONO - Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru e l'assessore regionale della Difesa dell'ambiente, con delega alla Protezione civile, Donatella Spano, hanno chiamato questa mattina (sabato) il sindaco di Bono Elio Mulas per esprimere vicinanza alla popolazione, colpita ieri da una violenta bomba d'acqua che ha causato danni in paese. Pigliaru e Spano hanno assicurato al primo cittadino un concreto sostegno, ricordando, come fatto in precedenza per altri amministratori colpiti da simili eventi, di aver avviato le procedure per chiedere lo stato di emergenza ed invitato l'Amministrazione comunale a procedere con le segnalazioni e le stime dei danni per un pronto ristoro.

Nella foto: il presidente Francesco Pigliaru
Commenti
11/11/2018
Le visite organizzate domenica scorsa dal Comitato di quartiere al Faro di Capo Caccia ed all´Aeroporto militare sono state un successo e probabilmente verranno riproposte nella primavera 2019
19:47
«Non aspettiamo la prossima emergenza, le risorse e i progetti servono urgentemente», dichiara chiaramente l´assessore regionale della Difesa dell´ambiente, con delega alla Protezione civile e coordinatrice della Commissione Ambiente ed energia in Conferenza delle Regioni
19:44
Per i Riformatori di Alghero la città di Porto Torres da tempo, sconta unicamente, in maniera del tutto isolata, il risultato e il danno ambientale di anni di sfruttamento industriale del territorio d
11/11/2018
Il Partito sardo d’Azione pretende certezze sulla data di avvio del progetto di bonifica “Nuraghe”, sul numero delle maestranze e aziende locali da impiegare, e soprattutto sulla qualità degli interventi di risanamento ambientale
© 2000-2018 Mediatica sas