Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaCulturaManifestazioni › Tutto pronto per il Premio Navicella Sardegna 2018
Red 5 settembre 2018
Sabato sera, il Teatro Mario Ceroli di Porto Rotondo ospiterà la cerimonia di premiazione del Premio, giunto alla 17esima edizione e divenuta negli anni uno dei principali eventi del settembre in Sardegna
Tutto pronto per il Premio Navicella Sardegna 2018


PORTO ROTONDO - Il Teatro Mario Ceroli di Porto Rotondo ospita sabato 8 settembre, con inizio alle 20, la cerimonia di premiazione del Premio Navicella Sardegna, giunto alla 17esima edizione. Dopo Cagliari, Castelsardo e Porto Cervo, che sono state la sede delle prime dodici edizioni, per il quinto anno consecutivo spetta a Porto Rotondo ed al suo scenografico teatro ospitare la prestigiosa cerimonia di consegna delle navicelle d’argento, divenuta negli anni uno dei principali eventi del settembre in Sardegna.

Con le parole, la musica, lo sport, l’arte, hanno raccontato il cuore e l’identità dell’isola. Saranno sette le personalità sarde, di origine o di adozione, a cui verrà assegnato il prestigioso Premio. La giuria formata da personalità del mondo della cultura, della comunicazione, del giornalismo, delle istituzioni e della medicina (lo scrittore Gesuino Nemus, vincitore del Campiello opera prima nel 2016, la giornalista del Corriere della Sera Elvira Serra, la campionessa di apnea Chiara Obino, il musicista e compositore Enzo Favata, il cantante Valerio Scanu, il regista Peter Marcias e la ricercatrice oncologa Lia Palomba) non ha trovato difficoltà ad individuare la rosa dei magnifici sette.

Dal 2015, alle tradizionali sette navicelle d’argento si è aggiunto un premio speciale, intitolato ad Olimpia Matacena, per molti anni vera anima organizzativa della manifestazione, premio quest’ultimo attribuito a personalità del mondo della comunicazione (giornalisti, editori, pubblicitari, fotografi, ecc.) e che quest'anno andrà a Maurizio Costanzo. Le navicelle in argento, ideate e realizzate dall’orafo cagliaritano Bruno Busonera ed ispirate al famoso bronzetto nuragico, vengono assegnate annualmente a personalità sarde, di nascita, di origine o anche semplicemente di adozione, che abbiano dato lustro alla Sardegna a livello nazionale ed internazionale. La conduzione della serata, come nelle precedenti edizioni, è affidata alla giornalista televisiva Egidiangela Sechi, coaudivata dall’attore Marco Spiga mentre gli intermezzi musicali saranno a cura dell’orchestra da camera diretta da Simone Pittau.

Nella foto: Maurizio Costanzo, tra i premiati dell'edizione 2018
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas