Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaLibri › Cultura: Giulio Beranek ad Alghero
Red 11 settembre 2018
Giovedì sera, nel padiglione autoscontro della Matherland, l´autore presenterà al pubblico il suo ultimo libro, intitolato “Il figlio delle rane”
Cultura: Giulio Beranek ad Alghero


ALGHERO - Giovedì 13 settembre, alle 18.30, nel padiglione autoscontro della Matherland, Giulio Beranek presenterà il suo libro, intitolato “Il figlio delle rane”. L'autore, discendente da generazioni di professionisti dello spettacolo, è scrittore e attore; tra le sue interpretazioni, “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone ed “Una questione privata dei fratelli Taviani”.

«Tutto può ricominciare, perché noi siamo figli del parco». In un momento drammatico, il vecchio patriarca della famiglia Orti Confierith ricorda al nipote che loro appartengono ad un popolo speciale, in perenne movimento, capace di scomparire e rinascere, di sopravvivere ai tornado ed ai pregiudizi per accendere luci colorate nella notte: sono gli “esercenti dello spettacolo viaggiante”, i dritti, la gente del luna park. Ogni volta che la loro carovana si ferma, il vecchio Orti passa ore a disegnare la piantina per i mestieri (le giostre), ed ogni sera verifica le lampadine delle sue attrazioni e ne lucida con amore l'acciaio colorato. E' l'arbitro di ogni controversia che sorge nel parco ed il mediatore nei confronti delle infinite regole imposte dai contrasti, la “gente normale”, che non conosce la libertà di una vita sempre in viaggio e pensa che chi è nomade sia automaticamente un rom.

In questo universo speciale, dove si parla un gergo che non troverete in nessun dizionario e tutto cambia a seconda del nuovo luogo dove si posteggiano i caravan, si ferma un giorno il giovane cecoslovacco Jirka, che s'innamora perdutamente di Betty e del suo mondo: dalla loro unione nascerà Giulio, primo ed unico nipote maschio del vecchio Orti, il corpo esile e l'intelligenza troppo viva anche per gli aerei confini del luna park. Tra la Puglia e la Grecia, la fierezza di una vita fuori dagli schemi e la tentazione della strada più pericolosa, Giulio potrà fidarsi solo del Conte Dracula, del Teschio e della Donna Affogata, che lo aspettano nel Treno Fantasma quando le luci del parco si spengono e comincia la vita vera.. Al loro esordio narrativo, Beranek e Pellegrino danno vita ad un romanzo di formazione e d'avventura e al tempo stesso salvano dall'oblio un mondo magico e miserabile, duro e fiabesco.

Nella foto: Giulio Beranek
Commenti
10:29 video
Domenica sera, nel cortile del Centro di aggregazione sociale Impegno rurale, lo scrittore algherese presenterà “Breviario per notturni campestri”, pensieri, luoghi e ricordi a sei corde, con le musiche di Quirico Solinas
© 2000-2018 Mediatica sas