Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroCronacaCronaca › Nuoro: intercettata droga a familiari di detenuti
Red 14 settembre 2018
Ieri, gli agenti cinofili antidroga del Distaccamento regionale della Polizia penitenziaria, con i poliziotti penitenziari del Reparto della Casa circondariale di Badu ‘e Carros, hanno effettuato controlli sul servizio dei colloqui detenuti con i propri familiar
Nuoro: intercettata droga a familiari di detenuti


i
NUORO – Ieri (giovedì), gli agenti cinofili antidroga del Distaccamento regionale della Polizia penitenziaria, su disposizioni del Nucleo regionale cinofili del Provveditorato dell’amministrazione penitenziaria della Sardegna, con i poliziotti penitenziari del Reparto della Casa circondariale di Badu ‘e Carros, a Nuoro, hanno effettuato controlli sul servizio dei colloqui detenuti con i propri familiari. Durante i controlli, all’ingresso della sala colloqui, il rottweiler Jedro ha segnalato la madre di un detenuto, che è stata subito controllata, ma senza esito positivo.

E' stata controllata anche la sua autovettura, dove sono state trovate varie dosi di cocaina e hashish, subito sequestrate. Nell’auto, c'era un altro familiare, che è stato identificato e poi, con gli altri, segnalato all’Autorità giudiziaria per possesso di sostanze stupefacenti. L’attività di polizia è stata coordinata dal comandante di Reparto e dal sottufficiale responsabile del servizio colloqui detenuti.

“Ottimo lavoro della Polizia penitenziaria a Badu ‘e Carros – dichiara il segretario generale aggiunto Giovanni Villa - e noi riconoscendone la professionalità non possiamo far altro che complimentarci con tutti. Già lo dissi tempo fa e lo ribadisco oggi; come pretendono che il sistema penitenziario, già in difficoltà per svariati motivi che tutti sapete, basti pensare alla carenza di donne e uomini in divisa, strumenti, mezzi e risorse finanziarie, funzioni in modo ottimale, se anche i familiari dei detenuti ci remano contro facendo di tutto per far avere la droga ai loro parenti ristretti. Non si rendono conto che così facendo peggiorano solo la situazione di entrambe le parti. mi viene da pensare a una qualche forma più restrittiva sui colloqui familiari e cioè chi viene trovato in possesso di droga entrando ai colloqui appunto non venga più autorizzato all’ingresso in carcere. Non so se potrebbe essere un deterrente – conclude Villa - ma sicuramente così come è oggi non è migliorativo. Concludo chiedendo all’amministrazione di porre la giusta attenzione verso questi operatori della sicurezza finanche per dar loro un giusto riconoscimento”.
21/1/2019
I finanzieri della locale Sezione operativa navale hanno denunciato il titolare di una società per l’illecito uso di gasolio agevolato. Il rappresentante legale rischia la reclusione da uno a cinque anni, oltre una multa, il cui importo varia da due a dieci volte il valore dell’imposta evasa
22/1/2019
Attorno alle 12.30 di oggi, un giovane è entrato nel negozio Tola 2.0, in Viale Italia, nel pieno centro di Sassari, si è fatto consegnare il denaro presente in cassa ed è poi scappato
23:12
Peste suina africana: abbattuti settantaquattro maiali bradi. «Obiettivo vicino, non abbassiamo la guardia», dichiara l’Unità di progetto. L’Assica ringrazia il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru per gli enormi sforzi sull´eradicazione della Psa
7:08
Nel fine settimana, la locale Compagnia Carabinieri ha effettuato un servizio coordinato per il controllo del territorio dispiegando diverse pattuglie a vigilanza delle maggiori vie di comunicazione comprese tra Torpè ed Orosei
21/1/2019
Tragedia nella borgata rurale di Sassari. Anna Maddau, di Porto Torres, è morta a causa delle esalazioni di monossido di carbonio provenienti da un braciere. Gravissimo l´uomo che era con lei trasportato d´urgenza in ospedale a Sassari
21/1/2019
Incrementare la sicurezza stradale riducendo i veicoli che viaggiano senza la copertura assicurativa e con la revisione scaduta rappresenta il cuore del progetto “Plate check”, realizzato dalla Fondazione Ania, in collaborazione con la Polizia di Stato
21/1/2019
15chilogrammi di esplosivo da cava: è questo il quantitativo del materiale esplodente ritrovato ieri dai Carabinieri della Compagnia di Siniscola e dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale di Lula. Non si registrano ritrovamenti di quantitativo di esplosivo così ingente da almeno dieci anni nella provincia di Nuoro
21/1/2019
Complessivamente, il valore dei 199.286 articoli sequestrati si attesta su una cifra di almeno 200mila euro. In questo avvio di 2019, le Fiamme gialle cagliaritane hanno sequestrato 333.730 articoli non sicuri, 132.240 prodotti contraffatti, sanzionando dieci persone e denunciandone cinque
21/1/2019
Nella notte tra mercoledì e giovedì, i ladri si sono introdotti nell’esercizio commerciale dell´Iti di Tortolì e, dopo aver scardinato la porta d’ingresso, hanno asportato un numero imprecisato di snack, bevande ed una piccola somma di denaro
© 2000-2019 Mediatica sas