Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAgricoltura › Promozione agroalimentare: 400mila euro
Red 18 settembre 2018
Dalla Giunta regionale 400mila euro per aiuti a micro, piccole e medie imprese. Inoltre, sono stati riprogrammati 360mila euro per le organizzazioni dei produttori
Promozione agroalimentare: 400mila euro


CAGLIARI – Nei giorni scorsi, su proposta dell’assessore regionale dell’Agricoltura Pier Luigi Caria, la Giunta ha licenziato alcune azioni di sostegno per la promozione dei prodotti agricoli ed alimentari con lo stanziamento di 400mila euro dedicati agli aiuti diretti alle micro, piccole e medie imprese e con la riprogrammazione di 360.301,67euro da destinare alle organizzazioni dei produttori. Fra le attività finanziabili previste dagli interventi regionali rientrano l’organizzazione e la partecipazione a concorsi, fiere ed esposizioni, nonché le pubblicazioni destinate a sensibilizzare il grande pubblico in merito ai prodotti agricoli.

I nuovi fondi, che saranno trasferiti ad Argea Sardegna, incaricata di seguire il progetto, si integrano a 600mila euro già stanziati dall’Esecutivo Pigliaru alla fine del 2016. Per consentire la partecipazione agli aiuti ad un maggior numero di imprese, Caria ha proposto di stabilire un massimale di 25mila euro a progetto che, in caso di imprese associate, possono arrivare fino a 50mila. Le azioni potranno essere svolte sia nel mercato interno dell'Unione europea, sia nei Paesi terzi. L’intensità di aiuto è pari al 100percento dei costi ammissibili.

Gli aiuti per le Organizzazioni dei produttori o per altre forme associative di produttori giuridicamente costituite (Consorzi, cooperative agricole, Consorzi di imprese, Società consortili e Reti d’impresa) sono concessi in regime “de minimis”. Tale tipologia di intervento, normata dall’Unione europea, prevede che uno Stato membro possa concedere ad un’impresa non oltre 200mila euro di aiuto nell’arco di tre esercizi finanziari. Le attività di commercializzazione sostenute con gli oltre 360mila euro sono coperte con un'intensità dell’aiuto pari all’80percento dei costi ammissibili, mentre ogni progetto può essere finanziato con al massimo 40mila euro.

Nella foto: l'assessore regionale Pier Luigi Caria
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas