Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariSaluteTeatro › Teatro e salute a Cagliari
Red 25 settembre 2018
Sabato, alle 18 ed alle 21, al Teatro Alkestis, in Via Loru 31, in programma “Per favore, mi disegni un cavallo?”, Legge 180 (1978/2018) Azione di teatro e comunità a responsabilità illimitata
Teatro e salute a Cagliari


CAGLIARI - Sabato 29 settembre, alle 18 ed alle 21, andrà in scena al Teatro Alkestis di Cagliari, in Via Loru 31, lo spettacolo “Per favore, mi disegni un cavallo?”, con Sabrina Mascia ed Andrea Meloni, regia di Andrea Meloni e con la partecipazione dello psichiatra Alessandro Montisci. La nuova co-produzione del Teatro Laboratorio Alkestis e della compagnia d’arte Circo Calumet fa parte dell’ampio progetto “Teatri dal Margine” ed è ispirato alla battaglia del cavallo che nel 1972, con una lettera indirizzata al presidente della Provincia di Trieste, liberò i malati di mente dell’ospedale psichiatrico del comune friulano.

Il Piccolo principe, incontrando per la prima volta l’aviatore, esordisce subito con una domanda: «Per favore, mi disegni una pecora?». Questa domanda scavalca tutti i convenevoli, ponendoci immediatamente dinanzi ad una misteriosa necessità, ma anche ad una richiesta di aiuto, ad un’assunzione di responsabilità. Quando ci viene posta una domanda che nasce da una necessità, quella domanda ci riguarda sempre. Come titolo del loro contributo artistico, le due compagnie hanno adottato la domanda del Piccolo principe, alla quale è stata semplicemente sostituita la parola “pecora” con “cavallo”, animale simbolo di quella “liberazione” attuata grazie alla legge del 13 maggio 1978, la cosiddetta “riforma Basaglia”, che ha trasformato e migliorato la condizione degli istituti psichiatrici italiani e la condizione dei suoi degenti.

L’idea centrale dell’azione di teatro e di comunità delle due compagnie sarde è quella di sfruttare la “risonanza” del 40esimo anniversario non per offrire un contributo meramente celebrativo di una legge ispiratrice di processi di cambiamento e di esperienze utili a tutelare le persone con disturbi psichici, ma con l’intenzione e la volontà di fare un bilancio della situazione, per continuare a sensibilizzare l’opinione pubblica nella lotta contro lo stigma del malato di mente. Un’azione che si fa esperienza attualizzante, provocatrice di riflessione e partecipazione attiva della coscienza civile. Disegnare il cavallo oggi significa assumersi la responsabilità di una domanda che, dopo quarant’anni dalla 180, riguarda ancora tutti.

Nella foto (di Stefano Fanni): Sabrina Mascia ed Andrea Meloni
Commenti
15/10/2018
Nuovo successo al Civico di Sassari per il Festival “Corpi in movimento–Le piazze che danzano”, che ha portato in scena a Palazzo di Città un spettacolo in due parti interpretate da Davide Valrosso e dal duo formato da Susanna Elviretti e Marco Lo Presti
28/9/2018
Per il gran finale dell´edizione 2018, il palcoscenico sarà la facciata della Torre Sulis. Per San Michele c´è “Wanted”, una straordinaria performance acrobatica di eventi verticali
© 2000-2018 Mediatica sas