Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariAmbienteUniversità › World water challenge: UniCa sfiora il primo posto
Red 26 settembre 2018
Il dottorando dell´Università degli studi di Cagliari Alfredo Idini ha centrato il secondo posto nella finale della sfida mondiale tra le proposte dei ricercatori sulla gestione dell’acqua
World water challenge: UniCa sfiora il primo posto


CAGLIARI - Ha sfiorato il primo posto al Final round del “World water challenge 2018” Alfredo Idini, geologo dottorando del Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università degli studi di Cagliari, che ha presentato il suo progetto alla giuria di esperti ed è stato premiato come “Outstanding”, classificandosi secondo nella speciale contesa tra sette finalisti selezionati da tutto il mondo. Il World water challenge è organizzato nell’ambito del “Korea international water week 2018”, un evento internazionale nel quale vengono discussi tutti i temi inerenti all’acqua come risorsa: dalla sua gestione responsabile e sostenibile ai problemi di siccità, contaminazione e potabilizzazione. L’evento ha coinvolto oltre 16mila partecipanti tra i quali enti governativi di tutto il mondo, associazioni, ong, industrie e mondo accademico, ed è articolato in numerosi tavoli di discussione, workshop, seminari, congressi ed esposizioni. È stata dunque un’importante e prestigiosa vetrina internazionale per l’UniC, che con questo risultato ha ottenuto ancora una volta grande visibilità internazionale.

La finale del Wwch 2018 si è svolta il 13 settembre: ogni finalista ha presentato la propria soluzione alla relativa “Challenge”. Al termine di ogni presentazione, una giuria composta da dieci esperti internazionali, provenienti dal mondo accademico, politico ed industriale, ha posto diverse e precise domande ad ogni candidato per poi procedere alla valutazione finale. La soluzione proposta dal dottor Idini, che punta alla potabilizzazione di acque ricche in fluoro attraverso un processo estremamente semplice ed a basso costo adatto a contesti rurali in cui la patologia chiamata fluorosi è particolarmente diffusa, è risultata prima nella sua “Challenge”, e seconda migliore fra tutte le soluzioni presentate ai problemi globali della gestione dell’acqua. Il 14 settembre, in diretta televisiva coreana, si è tenuta la cerimonia di chiusura del Korea international water week 2018, nella quale Idini è stato premiato e ha ricevuto il trofeo della manifestazione.

L’importante risultato è stato centrato grazie ad una borsa di dottorato innovativo Pon con caratterizzazione industriale (32esimo ciclo del Corso di dottorato in Scienze e tecnologie della terra e dell’ambiente dell’Università di Cagliari). La ricerca è stata sviluppata nell’ambito del progetto Horizon 2020 Flowered “de-FLuoridation technologies for imprOving quality of WatEr and agRo-animal products along the East african Rift valley in the context of aDaptation to climate change”, di cui l’Università di Cagliari è leader. Il team di ricercatori del Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, oltre che da Alfredo Idini, è composto da Franco Frau (docente di Mineralogia, tutor del dottorando e supervisore della proposta Wwch 2018), Giorgio Ghiglieri (coordinatore del progetto Flowered), Elisabetta Dore (assegnista Flowered) e Dario Fancello (assegnista del Dipartimento).

Nella foto: i vincitori, Alfredo Idini è il primo a sinistra
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas