Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaEconomiaAgricoltura › Aziende sarde a Roma nel Villaggio Coldiretti
Red 4 ottobre 2018
Da domani a domenica, ci sarà anche un pezzo di Sardegna nella tre giorni romana del Villaggio Coldiretti grazie ad una rappresentanza delle aziende agricole con i prodotti simbolo dell’Isola
Aziende sarde a Roma nel Villaggio Coldiretti


CAGLIARI - Ci sarà anche un pezzo di Sardegna nella tre giorni romana del Villaggio Coldiretti grazie ad una rappresentanza delle aziende agricole con i prodotti simbolo dell’Isola. Da domani, venerdì 5, a domenica 7 ottobre, infatti, il Circo Massimo ospiterà per la prima volta il Villaggio Coldiretti, la più grande fattoria in città mai vista. Su 80mila metri quadrati, si potrà vivere l’emozione della campagna tra le aziende agricole, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, tra gli uccelli per imparare l’antica arte del falconiere, nella stalla con mucche, pecore, capre, maiali, conigli e galline, nella capanna dei pastori o nelle fattorie didattiche dove i bambini possono imparare a pigiare l’uva, a impastare il pane o a fare l’orto.

Per tutto il week-end, si potrà conoscere il lavoro, le produzioni e le ricette della tradizione Made in Italy. Ci sarà una vera e propria Arca di Noè dove scoprire gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna amica, che presenterà la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia. Simbolo della giornata sarà l’asino italiano, che dopo aver rischiato l’estinzione è tornato prepotentemente nelle diverse razze da quello dell’Amiata, a quello dell’Asinara, da quello sardo a quello di Martina Franca e molti altri. Ma sarà possibile conoscere i formaggi, i salumi, la frutta e gli ortaggi “dimenticati”, e gli antichi mestieri con intagliatori, lanai, cappellai e ceramisti. #stocoicontadini è anche l’unico posto al mondo dove per l’intero fine settimana tutti potranno vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100percento a soli 5euro per tutti i menu preparati dai cuochi contadini che hanno conservato i sapori antichi del passato.

Alla tre giorni, in rappresentanza delle istituzioni parteciperanno tra gli altri, i vicepremier Luigi di Maio e Matteo Salvini, il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il sindaco di Roma Virginia Raggi, il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo ed il segretario generale Vincenzo Gesmundo. La Sardegna avrà una sua delegazione nel più grande mercato a chilometro zero di Campagna amica. Nove aziende saranno presenti domani e sabato con lo zafferano di San Gavino, il pecorino di Osilo, il Fiore sardo, il pane carasau e su pistoccu, l’olio di lentisco, l’agricosmesi, il maialetto, l’agnello di Sardegna Igp, le confetture e su casizzolu del Montiferru. Sarà presente anche il pecorino etico solidale frutto dell’accordo di filiera tra i pastori e Biraghi, che tanto successo sta ottenendo nel mercato. Venerdì mattina, nel villaggio, il presidente ed il direttore di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu e Luca Saba presenteranno insieme ai dirigenti della Biraghi i numeri di questo accordo.

«Il Villaggio Coldiretti che tanto successo ha riscosso nelle prime quattro tappe di Milano, Napoli, Bari e Torino, a Roma sarà contraddistinto dal multiforme e straordinario mondo agricolo italiano. Ci saranno i sapori e saperi di tutte le regioni – spiega Cualbu - Sarà una vetrina importante per tutto l’agroalimentare sardo. Un'occasione non solo di vendita per i produttori ma di vera promozione del territorio e di tutta la cultura e saper fare che c’è dietro una forma di formaggio e una sfiglia di pane carasau o un agnello». «Anche a Roma, come nelle altre quattro tappe dei Villaggi – sostiene Saba – ci sarà un vetrina riservata al Pecorino solidale, al formaggio dei pastori che promuoviamo insieme a Biraghi. Ma ci saranno anche i nostri agrichef a presentare i piatti contadini sardi e una delegazione di giovani che parteciperanno al Villaggio delle idee dove i nuovi agricoltori discuteranno del futuro dell’agricoltura italiana».
Commenti
8/12/2018
L´assessore regionale dell´Agricoltura annuncia «un programma da 250mila euro nelle scuole sarde». I prodotti agroalimentari tradizionali e di qualità della Sardegna saranno al centro della campagna di educazione alimentare nelle scuole isolane
© 2000-2018 Mediatica sas