Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSpettacoloTeatro › Lirica a Sassari: abbonamenti record
Red 5 ottobre 2018
Al Teatro Comunale di Sassari, doppio Rossini nel 150esimo dalla scomparsa, Rigoletto, Bohème ed i Carmina Burana. Aprirà L’italiana in Algeri, con scene e costumi di Ugo Nespolo. Produzione tutta sassarese per La Cambiale di matrimonio con Accademia ed Azuni
Lirica a Sassari: abbonamenti record


SASSARI – Debutterà venerdì 12 ottobre, con “L’Italiana in Algeri” di Gioachino Rossini, la Stagione lirica 2018 organizzata dall’Ente concerti “Marialisa de Carolis” di Sassari. In attesa che si apra il sipario del Teatro Comunale, ed a vendita ancora in corso, si registra già il record di abbonamenti venduti: oltre il 20percento dell’anno scorso, quasi il 40percento in più rispetto al 2016. Sabato 27 e domenica 28 ottobre, si tornerà al Comunale per “La cambiale di matrimonio”, secondo appuntamento con Gioachino Rossini di cui ricorre quest’anno il 150esimo anniversario dalla scomparsa. La farsa comica su libretto di Gaetano Rossi sarà a Sassari (dove mancava dal 1977, prima e finora unica volta in città) in un’edizione speciale: scene e costumi saranno affidati agli allievi dell’Accademia di belle arti “Mario Sironi” di Sassari, mentre in buca suoneranno i giovani studenti del liceo musicale cittadino “Azuni”.

Da venerdì 9 a domenica 11 novembre, tornerà a Sassari un’opera verdiana: è “Rigoletto” (libretto di Francesco Maria Piave), le cui note risuonarono a Sassari per l’ultima volta otto anni fa. Coproduzione dell’Ente concerti insieme al Teatro Coccia di Novara, dove debutterà nei prossimi giorni, vede la regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi. Appuntamento storico, sabato 17 e domenica 18 novembre: per la prima volta, infatti, i Carmina Burana di Carl Orff entrano nella Stagione lirica sassarese. Le cantiones profanae erano state eseguite per l’ultima volta in città al Teatro Verdi, nel 1992. A dirigere orchestra e coro dell’Ente è chiamato lo spagnolo Jordi Bernàcer. Sarà una delle più amate opere di Giacomo Puccini a chiudere la Stagione 2018. “La bohème”, in cartellone venerdì 7 e domenica 9 dicembre, è una delle più ricorrenti in città, da dove manca da dieci anni esatti. La regia è di Matteo Mazzoni.

L’appuntamento con la Stagione si conferma quindi di sempre maggior interesse, un riferimento non solo per Sassari, ma per tutta l’Isola. L’offerta artistica si conferma di primo livello e si rafforza anno dopo anno, con un evidente apprezzamento del pubblico. L’impegno dell’Ente concerti è confermato dai cinque titoli proposti in abbonamento (uno in più rispetto agli ultimi anni), nonostante anche quest’anno si sia registrato un taglio, seppur contenuto, dei contributi ministeriali. Come ogni anno è prevista un’anteprima dedicata esclusivamente agli studenti delle scuole ed universitari fino ai trent'anni d'età. È confermato l’orario alle 17.30, per agevolare il rientro dei fuori sede, ad eccezione della Cambiale di matrimonio e dei Carmina Burana, proposti in orario scolastico, alle 11. Le anteprime sono in programma mercoledì 10 ottobre (Italiana in Algeri), venerdì 26 ottobre (La cambiale di matrimonio), mercoledì 7 novembre (Rigoletto), sabato 17 novembre (Carmina Burana) e mercoledì 5 dicembre (La bohème). Visto il successo dello scorso anno, l’Ente riproporrà le presentazioni delle opere al mattino, per consentire agli studenti di accostarsi al mondo dell’opera, in collaborazione con le istituzioni scolastiche ed accademiche della città. Il costo di 7euro a biglietto è confermato anche per questa Stagione.
Commenti
8/12/2018
L´opera di Giacomo Puccini è tornata a Sassari dopo dieci anni in un allestimento tradizionale rivisitato dal regista Matteo Mazzoni e ha riscosso un ottimo successo ieri al Teatro Comunale, ultimo titolo nel cartellone 2018 dell’Ente concerti “Marialisa de Carolis”
© 2000-2018 Mediatica sas