Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaLavoro › Internazionalizzazione: nuove iniziative fino al 2020
Red 10 ottobre 2018
Si moltiplicano le iniziative dell’Assessorato regionale dell’Industria per favorire la penetrazione nei mercati esteri da parte delle aziende sarde dei diversi settori, in particolare dell’Ict e dell’agroalimentare
Internazionalizzazione: nuove iniziative fino al 2020


CAGLIARI - Si moltiplicano le iniziative dell’Assessorato regionale dell’Industria per favorire la penetrazione nei mercati esteri da parte delle aziende sarde dei diversi settori, in particolare dell’Ict e dell’agroalimentare. Dalla partecipazione a Sinnova 2018 alle missioni in Portogallo, Canada e Stati Uniti, passando per i seminari e l’arrivo di investitori stranieri in Sardegna, l’agenda degli ultimi mesi del 2018 e dei primi del 2019 è fitta di impegni e di attività istituzionali. Il Programma triennale per l’internazionalizzazione, varato nel 2015 ed aggiornato fino al 2020, ha ottenuto il gradimento delle aziende che hanno partecipato ai bandi di aiuti ed incentivi, ai progetti di formazione ed alle missioni estere, e negli ultimi anni ha sicuramente contribuito al netto miglioramento delle vendite dei prodotti sardi oltreconfine. «Stiamo rispettando il programma di lavoro che ci siamo dati tre anni fa - commenta l’assessore regionale dell’Industria Maria Grazia Piras - Sono soddisfatta di questo risultato, così come lo sono della risposta che stiamo avendo dalle imprese, sempre più numerose nella partecipazione a bandi ed eventi. Forse avevano solo bisogno di una Regione che stesse loro vicina e le aiutasse non in modo generico, ma secondo i loro bisogni. La bontà delle azioni intraprese da un’Istituzione è sempre proporzionale alle reali necessità delle aziende. Con il nostro programma di interventi abbiamo intercettato queste necessità. Mi auguro che anche in futuro queste azioni possano essere confermate e che il percorso iniziato venga rafforzato».

Nei prossimi giorni, nell’ambito di Sinnova 2018, sono previsti numerosi incontri, organizzati in collaborazione con Ice agenzia, tra imprese innovative ed investitori internazionali. All’iniziativa hanno aderito quaranta aziende che incontreranno trenta investitori provenienti da Regno Unito, Stati uniti, Israele, Singapore, Francia, Cina, Svizzera, Giappone, Hong Kong, Turchia e Russia. Previsti incontri ed approfondimenti con il referente del Desk innovazione di Ice Parigi e quatto esperti in tema di internazionalizzazione in arrivo da Turchia, Singapore, Cina ed Israele. Un’altra iniziativa di rilevanza assoluta è legata all’edizione 2019 del “Consumer electronics show” di Las Vegas, in programma dall’8 all’11 gennaio 2019. L’Assessorato dell’Industria parteciperà con un proprio stand alla fiera, la più importante al mondo per quanto riguarda la tecnologia di consumo, vero punto di ritrovo per tutte le imprese innovative interessate a presentare in anteprima i loro prodotti. Nell’edizione 2018, la Sardegna ha partecipato al Ces di Las Vegas con una tra le delegazioni italiane più numerose e qualificate. Per il 2019, l’Assessorato ha opzionato uno spazio espositivo all’Eureka park marketplace, padiglione dedicato alle startup innovative. Le imprese che hanno intenzione di partecipare dovranno trasmettere la documentazione entro lunedì 29 ottobre. Saranno ammesse a partecipare massimo dodici imprese e startup, che realizzano prodotti o servizi innovativi. La partecipazione all’iniziativa è gratuita, a carico della Regione autonoma della Sardegna saranno le spese di organizzazione e realizzazione della missione. Saranno rimborsate le spese di viaggio sostenute per un solo partecipante per ciascuna impresa ammessa all’iniziativa. Le proposte pervenute saranno valutate da parte dell’Assessorato e, successivamente, sottoposte all’approvazione degli organizzatori del Ces per il nulla osta finale. Tutte le informazioni relative all’avviso sono disponibili sui sitti della Regione e di SardegnaImpresa.

Sempre nell’ambito dell’Ict, venerdì 12 ottobre scade il termine per la presentazione delle domande relative al Web summit di Lisbona, in programma da lunedì 5 a giovedì 8 novembre. Si tratta di un evento dai grandi numeri: 70mila gli espositori, provenienti da 170 Paesi, e centinaia gli eventi previsti. L’Assessorato dell’Industria ha previsto un sostegno per la partecipazione delle startup innovative che si occupano di turismo, cultura e ambiente, reti intelligenti per la gestione efficiente dell’energia, agroindustria, biomedicina, aerospazio ed innovazione finanziaria. Saranno almeno venti le startup sarde presenti. Sono invece diciannove le aziende vitivinicole sarde che parteciperanno, da lunedì 22 a mercoledì 31 ottobre, alla 23esima edizione della rassegna “Grandi degustazioni in Canada”, promossa dalla Regione, in collaborazione con Ice agenzia. Si tratta dell’appuntamento commerciale di riferimento per i professionisti del settore canadesi. La Sardegna si presenta con una tra le delegazioni italiane più consistenti. Gli imprenditori isolani sbarcheranno a Vancouver, Calgary, Toronto e Montreal forti della preparazione ricevuta nei mesi estivi grazie ai Seminari di orientamento ai mercati internazionali organizzati nell’ambito del Piano Export sud 2, il programma speciale di attività che punta a promuovere l’Internazionalizzazione delle piccole e medie imprese attraverso iniziative promozionali a condizioni agevolate per le aziende delle regioni italiane meno sviluppate ed in transizione. Si tratta di una grande opportunità per le aziende sarde. Il mercato canadese è uno dei più importanti, il quinto di destinazione per i vini italiani, e sono in crescita sia l’attenzione per i prodotti agroalimentari di qualità, sia i consumi di vino pro capite.

Sempre per quanto riguarda l’agroalimentare, martedì 6 e mercoledì 7 novembre, un gruppo di operatori internazionali sarà ospitato ad Oliena dalla Regione e da Ice agenzia con l’obiettivo di far conoscere sempre di più le aziende isolane. Sono previsti incontri bilaterali tra una ventina di buyer provenienti da Europa centro-orientale, Regno Unito, Russia e Giappone. In programma anche visite aziendali degli operatori internazionali in alcune realtà produttive locali. Anche questo evento rientra nel programma delle iniziative promosse dal Piano Export sud 2. Con le imprese sarde, saranno presenti anche aziende del Molise e dell’Abruzzo. Saranno ammesse a partecipare sessanta imprese, con una quota del 50percento riservata alla Sardegna. Si tratta di un’ottima opportunità per chi punta all’export, in particolare per cantine, caseifici, oleifici, aziende specializzate nella produzione di pasta, salumi, prodotti da forno, conserve vegetali e caffè. Le imprese che intendono partecipare hanno tempo fino a venerdì 12 ottobre per presentare le domande. Infine, lunedì 15 ottobre, scadono i termini per partecipare al seminario formativo gratuito di orientamento ai mercati internazionali, che si svolgerà ad Olbia lunedì 22 e martedì 23 ottobre. Gli incontri sono destinati a piccole e medie imprese manifatturiere, consorzi, reti di impresa e poli tecnologici della Sardegna. L’iniziativa, promossa da Ice agenzia e dall'Assessorato dell'Industria, ha lo scopo di trasferire conoscenze e competenze sui principali temi relativi ai processi di internazionalizzazione d’impresa con particolare riguardo al marketing internazionale, l’analisi strategica ed il posizionamento nei mercati esteri. Al termine dalla formazione in aula, i partecipanti potranno accedere ad un incontro personalizzato con docenti esperti di marketing e tecniche del commercio estero.
Commenti
12:14
Ieri pomeriggio, nel palazzo di Viale Trento, a Cagliari, l’assessore regionale dell’Industria ha incontrato i sindacati per esaminare le questioni riguardanti la vicenda Keller
© 2000-2018 Mediatica sas