Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariPoliticaOpere › Statale 195: sopralluogo della Giunta regionale
Red 13 ottobre 2018
«Lavori senza interruzione per il ripristino della viabilità», ha chiesto il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru che, con gli assessori Edoardo Balzarini e Donatella Spano, prima ha incontrato i sindaci di Assemini, Decimo ed Uta, e poi si è recato nel cantiere della strada per Capoterra
Statale 195: sopralluogo della Giunta regionale


CAPOTERRA - Sopralluogo, nella tarda mattinata di ieri (venerdì), dopo gli incontri con i sindaci di Assemini, Decimo ed Uta, del presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, con gli assessori regionali dei Lavori pubblici Edoardo Balzarini e della Difesa dell'ambiente, con delega alla Protezione civile, Donatella Spano sul cantiere della Strada statale 195 per Capoterra. Come precedentemente annunciato, il Presidente sta seguendo in prima persona l'andamento dei lavori che Anas sta portando avanti e che proseguiranno anche nel fine settimana. «È assolutamente essenziale che questa strada riapra il prima possibile - ha dichiarato Pigliaru - Come annunciato dopo la riunione a Villa Devoto, si è iniziato non appena le piogge l'hanno permesso, dal primo minuto utile».

«Oggi Anas conferma che concluderà in pochi giorni. Cosa che ci auguriamo, perché conosciamo bene l'urgenza e la rilevanza della 195 per tutte le persone che abitano in questa parte della Sardegna. Da parte nostra, continueremo a monitorare da vicino la situazione», ha concluso il governatore dell'Isola. Augurio ribadito da Balzarini, che ha parlato di un lavoro «che ha coinvolto diversi enti: l’Anas, che una volta tanto ha risposto tempestivamente, per la parte principale, ma non dimentichiamo anche il contributo degli enti locali, in particolare del Comune di Capoterra e del Cacip, nel ridisegno di una viabilità alternativa, fino al ripristino dell’asse principale, che speriamo duri solo pochi giorni».

L'ingegnere Valter Bortolan, responsabile del compartimento Anas Sardegna, ha confermato che tutto procede come da programma e ribadito la conclusione dei lavori in cinque giorni di lavoro continuativo, ovvero tre ulteriori dopo ieri, come già annunciato nel vertice convocato da Francesco Pigliaru. Infatti, le attività vanno avanti contemporaneamente sui tre cantieri aperti. Si procede con la ricostruzione del rilevato stradale e delle protezioni spondali dei manufatti idraulici. Alcuni dei quattro punti dove il rilevato è stato asportato sono stati già ripristinati e seguirà la realizzazione della nuova pavimentazione stradale. Anas conferma di aver verificato che non ci sono problemi strutturali relativi ai tre attraversamenti ma che i danni hanno riguardato i soli rilevati laterali.

Nella foto: un momento del sopralluogo
Commenti
17/10/2018
Novità nel sistema idrico isolano, con le dighe di Coghinas, Alto Flumendosa e Taloro che tornano in campo alla Regione autonoma della Sardegna
© 2000-2018 Mediatica sas